Coronavirus, Bertolaso è stato dimesso

Redazione
07/04/2020

Il consulente di Fontana era stato ricoverato al San Raffaele dopo essere risultato positivo al Covid-19.

Coronavirus, Bertolaso è stato dimesso

Guido Bertolaso è stato dimesso. A dirlo è stato lo stesso ex capo della Protezione civile, ricoverato all’ospedale milanese San Raffaele nei giorni scorsi dopo essere risultato positivo al Covid-19. «Oggi sono stato dimesso dal San Raffaele», ha scritto Bertolaso su Facebook il 7 aprile. «Ringrazio tutti i medici e gli infermieri, orgoglio del nostro Paese. Uomini e donne che combattono in prima linea contro il Covid-19 pagando troppo spesso in prima persona con contaminazione e a volte purtroppo anche con la vita».

BERTOLASO SU FACEBOOK: «L’ITALIA HA BISOGNO DELL’AIUTO DI TUTTI»

«Grazie per tutti i numerosi messaggi di affetto che mi avete inviato in questi giorni», ha aggiunto Bertolaso. «Ora forza, c’è ancora tanto da fare. L’Italia ha bisogno dell’aiuto di tutti».

Oggi sono stato dimesso dall’Ospedale San Raffaele. Ringrazio tutti i medici e gli infermieri, orgoglio del nostro…

Posted by Guido Bertolaso on Tuesday, April 7, 2020

A stretto giro, Matteo Salvini ha commentato via Twitter: «Una buona notizia, forza dottor Bertolaso». Già il 6 aprile, il governatore della Lombardia Attilio Fontana aveva detto che Bertolaso, da lui scelto come commissario per l’emergenza coronavirus, «sta bene e credo che oggi sia uscito dall’ospedale».

LA PRESENTAZIONE DELL’OSPEDALE FIERA MILANO

Il 31 marzo, Bertolaso aveva accolto così la notizia della presentazione dell’ospedale Fiera Milano – progetto da lui seguito – costruito in 10 giorni: «Non abbiamo realizzato un ospedale da campo. Non abbiamo realizzato un lazzaretto. Qui in Fiera abbiamo creato un vero e proprio ospedale specialistico. Un’opera incredibile. Il motivo per cui ho accettato questo incarico l’ho detto più volte: la mia storia è questa, quando il mio Paese chiama io rispondo, perché io ci sento benissimo, e al grido di aiuto dell’Italia si risponde. Sempre. Anche quando, come in questo caso, ci sono rischi a cui sapevo di andare incontro. Ma oggi più che mai sono fiero di essere italiano, fiero di aver accettato questo incarico e fiero di averlo portato a termine».