Le buone notizie contro l’ansia da coronavirus del 9 aprile

Redazione
09/04/2020

A giugno via ai test clinici sul vaccino. I numeri incoraggianti in Lombardia. Boris Johnson in miglioramento. Pillole di ottimismo quotidiane per affrontare l'angoscia da pandemia.

Le buone notizie contro l’ansia da coronavirus del 9 aprile

L’emergenza coronavirus è reale ed è giusto affrontarla, così come è giusto rispondere alla domanda di informazioni riguardanti l’interesse pubblico per definizione: la salute. Ma il sovraccarico di notizie genera spesso un allarmismo controproducente. Per questo, abbiamo deciso di cercare di placare il senso di ansia generalizzata con i fatti positivi legati alla pandemia che ogni giorno avvengono, ma nessuno nota. Un piccolo calmante per affrontare la crisi (passeggera).

A GIUGNO VIA AI TEST CLINICI SUL VACCINO

La tedesca CureVac comincerà a giugno i test clinici sul vaccino contro il coronavirus in Belgio e Germania. Lo ha annunciato il nuovo presidente del consiglio di vigilanza dell’azienda, Jean Stéphenne, ad alcuni media belgi. Nel mese di giugno, «massimo a luglio», cominceranno gli studi clinici su persone adulte e in buona salute che non sono state contagiate. Poi il vaccino sperimentale sarà iniettato in persone esposte al virus e infine agli anziani, la fascia più a rischio, ha spiegato Stéphenne.

FONTANA: «I NUMERI STANNO MIGLIORANDO»

«È una giornata bellissima, meteorologicamente , ma è bellissima perchè i numeri anche oggi stanno migliorando», ha detto il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana in attesa sulla pista dell’aeroporto militare di Linate dei 70 medici «che saranno destinati», ha detto, «agli ospedali di Brescia». I medici sono accompagnati dal ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia e dal capo della protezione civile Angelo Borrelli.

JOHNSON CONTINUA A MIGLIORARE

Boris Johnson «continua a migliorare» dopo l’aggravamento dei sintomi di contagio da coronavirus e il ricovero in ospedale. Lo afferma oggi un portavoce di Downing Street, parlando con i giornalisti a margine della riunione odierna del comitato governativo di emergenza Cobra presieduta dal ministro Dominic Raab in veste di supplente del premier. Johnson – secondo il portavoce – ha trascorso «una notte positiva» ed è «su di morale», ma resta per ora «in terapia intensiva al St Thomas Hospital di Londra».

GUARITA UNA BIMBA DI DUE MESI

È tornata a casa completamente guarita la bimba di due mesi risultata positiva al Covid-19 e ricoverata il 18 marzo nel reparto Malattie infettive dell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari, assistita dalla madre, anche lei positiva. Mamma e figlia sono state curate insieme grazie alla collaborazione e al coordinamento dei medici anche del Policlinico di Bari, che ora ha reso note entrambe le guarigioni.