I dati dei contagi da coronavirus in Italia del 29 marzo

Redazione
29/03/2020

I malati aumentano di 3.815, i casi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 5.217. In calo rispetto ai 5.974 del giorno prima. I guariti arrivano a 13.030, 756 persone morte in un giorno.

I dati dei contagi da coronavirus in Italia del 29 marzo

Il 29 marzo sono 3.815 i nuovi casi attivi di coronavirus, con un totale dei malati salito a 73.880. I morti sono arrivati a 756 (il 28 marzo erano 889, il totale sale a 10.779), 646 i guariti (13030 totale). In totale i contagi nelle ultime 24 ore sono stati dunque 5.217, in calo rispetto al giorno prima, quando erano stati 5.974. Dall’inizio dell’epidemia, sono stati 97.689 gli italiani che si sono ammalati di Covid-19. I ricoverati in terapia intensiva sono 3.906, il 5,3% del totale. Le cifre sono state date, come di consueto, dal capo della Protezione civile Angelo Borrelli, nella conferenza stampa delle 18. Borrelli ha anche comunicato che altri otto pazienti trasferiti dalla Lombardia, tutti in Germania. Il totale dei pazienti lombardi trasferiti per alleggerire il peso sul sistema sanitario della regione più colpita è salito così a 92, di cui 52 Covid e 40 con altre patologie.

AVANTI CON LE MISURE DI CONTENIMENTO

Sono numeri che denotano una tendenza in calo. «Siamo passati da 969 a 756 deceduti», ha detto il professor Luca Richeldi, pneumologo del Comitato tecnico scientifico (Cts). «Parliamo di cambiamenti grandi, nell’ordine del 10-15% a giornata, riflettono un Sistema sanitario che sta rispondendo e l’efficacia delle misure di contenimento. E gli stessi risultati li riscontriamo anche sulle terapie intensive». Richeldi ha proseguito: «Mi associo all’importante messaggio del ministro Speranza, i dati sono un motivo per continuare a comportarci così, ma anche ad essere più stretti. Visti risultati dobbiamo essere ancora più convinti nel rispetto delle misure. La battaglia è molto lunga, non dobbiamo abbassare la guardia».

IN LOMBARDIA SFONDATA QUOTA 41 MILA

Sono più di 41 mila, esattamente 41.007, i contagiati in Lombardia, con un aumento rispetto al 28 marzo di 1.592. Leggermente inferiore agli ultimi due giorni il numero dei decessi (416) che in totale sono arrivati a 6.360. I ricoverati non in terapia intensiva sono 11.613, con un aumento di 461 (ieri erano stati 15) mentre quelli in terapia intensiva salgono a 1.328, solo nove in più rispetto al 28 marzo. Sono in tutto 107.398 i tamponi fatti e sono 9.255 i dimessi. A fornire i dati è stato in diretta Facebook l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera.