I dati sui contagi da coronavirus in Italia il 5 aprile

Redazione
05/04/2020

I nuovi ammalati sono 4.316, circa 500 meno rispetto a sabato 4 aprile. I morti, 519, rappresentano il dato più basso dal 19 marzo. E le terapie intensive continuano ad alleggerirsi per il secondo giorno di fila. Anche la Lombardia manda segnali positivi. Nonostante Milano.

I dati sui contagi da coronavirus in Italia il 5 aprile

Il plateau dei giorni scorsi è alle spalle, e il dato dei contagiati da coronavirus in Italia ha ripreso la sua discesa. Il 5 aprile, secondo i dati comunicati dalla Protezione civile, si sono registrati 4.316 contagi, circa 500 in meno rispetto al giorno precedente, a fronte di un calo dei tamponi di circa 3 mila unità. I casi attivi nel nostro Paese sono ora 91.246, in crescita di 2.972 rispetto al giorno prima. Sono 3.977 i pazienti in terapia intensiva, anche questi in discesa, 17 in meno rispetto al 4 aprile quando si era registrato il primo calo sulla serie. I morti nelle ultime 24 ore sono 525, il numero più basso dal 19 marzo, per un totale di 15.887 vittime. I nuovi guariti, 819 in più rispetto a 24 ore fa, portano la somma a 21.815.

MASCHERINE PER TUTTI

Il capo della Protezione civile Angelo Borrelli ha poi rassicurato i cittadini sulla reperibilità dei dispositivi di protezione: «Nel nostro Paese si è avviata una fiorente attività produzione di mascherine ad uso della popolazione. L’Iss, sulle mascherine chirurgiche, ha ricevuto richieste e le ha autorizzate. Le produzioni che si sono avviate ne renderanno possibile la fornitura a tutta la popolazione».

DATI CONFORTANTI ANCHE IN LOMBARDIA

Anche in Lombardia «i dati di oggi continuano a essere confortanti». Lo ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera, spiegando che sono stati esaminati ben 8.107 tamponi. I casi positivi in totale sono 50.455, con un aumento di 1.337, inferiore ai 1.598 del 4 aprile. Crescono solo di sette unità i ricoveri non in terapia intensiva per un totale di 12.009, diminuiscono invece i letti occupati in terapia intensiva: 1.317 in totale, nove in meno rispetto a ieri. I deceduti sono 8.905, con un aumento di 249, mentre il 4 aprile erano stati 345. Mentre rimane costante la curva dei contagi nelle altre province lombarde, i dati di Milano «non ci fanno stare tranquilli», ha detto Gallera, spiegando che a Milano città solo il 4 aprile ci sono stati 171 nuovi positivi, arrivati così a 4.533, mentre considerando la città metropolitana i contagiati sono 11.230, 411 più del giorno prima.