I dati sulle violazioni del decreto anti Coronavirus del 5 aprile

Redazione
05/04/2020

Oltre 9 mila persone denunciate sabato 4 aprile. Dall'inizio dei controlli il dato sale a 176.767.

I dati sulle violazioni del decreto anti Coronavirus del 5 aprile

Cresce ancora il numero di denunce per violazioni del decreto anti Coronavirus. Le persone sanzionate il 4 aprile dalle forze di polizia per i divieti sugli spostamenti sono state 9.284 mentre venerdì, il giorno precedente, erano state 8.187. Le forze di polizia hanno controllato 229.104 persone e 87.364 esercizi commerciali e attività. È quanto emerge dai dati del Viminale. Quelle denunciate per false attestazioni nell’autodichiarazione sabato 4 aprile sono state 54 e quelle denunciate per violazione della quarantena 10. I titolari di esercizi commerciali sanzionati sono stati 173 e 27 i provvedimenti di chiusura delle attività.

QUASI 5 MILIONI DI CONTROLLI DALL’11 MARZO

Dall’11 marzo al 4 aprile sono state controllate 4.859.687 persone e 2.127.419 esercizi e attività commerciali. Complessivamente le contestazioni alle persone per violazioni ai divieti anti-contagio sono state 176.767, delle quali 115.738 denunce per violazioni dell’articolo 650 del codice penale e 61.029 per violazioni amministrative, dopo l’entrata in vigore il 26 marzo scorso del decreto legge, che ha modificato la disciplina delle sanzioni.

A NAPOLI SCOPERTA UNA BISCA IN UN BOX

A Napoli, gli agenti del commissariato Scampia hanno sorpreso in via Labriola, al Lotto K, un gruppo di persone accalcate all’esterno di un garage che, alla vista della volante, si è dato alla fuga. Entrati nel box i poliziotti hanno bloccato intorno ad un tavolo da gioco sei persone, napoletani tra i 25 e i 57 anni con precedenti di polizia, e li hanno sanzionati per aver violato le misure previste dal Dpcm del 22 marzo scorso.