Il Covid-19 fa altre 274 vittime: la metà dei nuovi contagi è in Lombardia

Redazione
07/05/2020

Il numero di persone attualmente positive sotto la soglia delle 90 mila unità. Continuano a svuotarsi le terapie intensive. Ma resta allarmante la situazione nella Regione più colpita.

Il Covid-19 fa altre 274 vittime: la metà dei nuovi contagi è in Lombardia

Torna a scendere rispetto a ieri il numero delle vittime del coronavirus in Italia, pur mantenendosi purtroppo ancora troppo elevato. Sono, infatti, saliti complessivamente a 29.958 i morti di Covid-19, con un incremento di 274 unità in un giorno. Ieri l’aumento era stato di 369. Scende sotto la soglia dei 90 mila il numero dei malati, attualmente 89.624, con un calo rispetto a ieri di 1.904. Sono, invece, 96.276 i guariti dal coronavirus nel nostro Paese, con un incremento di 3.031 rispetto a ieri. Mercoledì i pazienti dimessi e guariti erano stati oltre 8 mila.

CONTINUANO A SVUOTARSI LE TERAPIE INTENSIVE

Continua il calo dei ricoverati in terapia intensiva: sono 1.311 i pazienti ad oggi nei reparti, 22 in meno rispetto a ieri. In Lombardia sono 480, lo stesso numero di ieri. Le persone ricoverate con sintomi sono invece 15.174, con un decremento di 595 unità. Infine, sono 73.139 le persone in isolamento domiciliare, 1.285 in meno rispetto a ieri.

IN LOMBARDIA IL 50% DEI NUOVI CASI

Desta sempre preoccupazione la situazione in Lombardia, dove si trova più del 50% del totale dei nuovi contagiati. Dai dati della Protezione Civile emerge che l’incremento giornaliero dei contagi è di 1.401: di questi 720 sono proprio nella Regione più colpita. Un dato costante da tre giorni. Lombardia, Marche e Valle d’Aosta, sono anche le uniche regioni che non fanno segnare un calo degli attualmente positivi. Le Marche hanno 11 malati in più, la Valle d’Aosta tre e la Lombardia 262. Tutte le altre regioni del nord sono invece in calo. Nella Regione si regista inoltre quasi il 50% delle vittime delle ultime 24 ore: 134 su 274.