I dati sul coronavirus in Italia del 28 aprile

Redazione
28/04/2020

Superati i 200 mila contagiati ufficilai. In Lombardia 869 nuovi casi. Prosegue il trend in calo dei ricoveri in terapia intensiva (-93), ma si contano altre 382 vittime. In ritardo l'app Immuni.

I dati sul coronavirus in Italia del 28 aprile

L’Italia supera la soglia dei 200 mila contagiati totali dal coronavirus, mettendo insieme le persone attualmente positive, i guariti e le vittime. Il numero dei casi censiti registra infatti una crescita dell’1% (il 27 aprile era stata dello 0,8%) e in valore assoluto raggiunge quota 201.505, con un incremento di 2.091 unità.

Gli ultimi dati della Protezione civile confermano il calo dei malati, che sono 105.205 (-608). Lunedì la diminuzione era stata di 290, mentre domenica c’era stata una crescita di 256.

SI LIBERANO 93 POSTI IN TERAPIA INTENSIVA

I guariti sono 68.941 (+2.317), mentre prosegue il trend in discesa dei ricoveri in terapia intensiva. I pazienti che hanno bisogno di un supporto respiratorio sono infatti 1.863 (-93). Di questi, 655 sono in Lombardia (-25). Dei 105.205 malati complessivi, 19.723 sono ricoverati in ospedale con sintomi (-630); altri 83.619 si trovano isolamento domiciliare.

I DECESSI CONTINUANO A CRESCERE

Le vittime, purtroppo, non accennano a diminuire. Salgono invece a quota 27.359, con un incremento di 382 morti in un solo giorno. Il 27 aprile si erano contati 333 decessi in più.

LA SITUAZIONE IN LOMBARDIA

In Lombardia, la regione pià colpita dall’epidemia, i nuovi contagi sono in aumento. Il totale è di 74.348 positivi (+869), con un tasso di crescita che risale all’1,2%. I deceduti sono 126 in più, per un totale di 13.575 vittime ufficiali. A Milano città i positivi sono 8.016 (+149), in tutta la provincia 18.837 (+278). Nel capoluogo la crescita è pari all’1,89%, la più alta a livello nazionale. Per quanto riguarda le altre province, a Bergamo si contano 11.196 positivi (+46), a Brescia 12.691 (+92).

L’APP IMMUNI PROBABILMENTE ARRIVERÀ DOPO IL 4 MAGGIO

Per quanto riguarda infine l’app Immuni, il commissario per l’emergenza Domenico Arcuri ha detto che arriverà a maggio, ma ancora non è chiaro quando. Probabilmente il suo esordio sugli smartphone degli italiani non coinciderà con l’avvio della fase 2. Arcuri ha aggiunto che dal 4 maggio saranno distribuite 12 milioni di mascherine al giorno.