Coronavirus, le Ogr di Torino saranno riconvertite in presidio sanitario

Redazione
28/03/2020

Secondo il progetto della sanità regionale, la cosiddetta "Sala grande Fucine" si presta a ospitare centinaia di posti letto. I primi accertamenti sono già cominciati. Intanto, ad Asti, è morto Mario D'Orfeo, comandante della stazione dei carabinieri di Villanova.

Coronavirus, le Ogr di Torino saranno riconvertite in presidio sanitario

Trasformare le Officine grandi riparazioni (Ogr), a Torino, in presidio sanitario per far fronte al coronavirus. È il progetto che, secondo quanto appreso, sta maturando nella sanità regionale. A interessarsi all’iniziativa sono l’Unità di Crisi e la Protezione civile. I primi accertamenti sono già cominciati. L’ex complesso delle Ogr-officine grandi riparazioni è stato riconvertito, alcuni anni fa, in polo culturale. Uno spazio considerato particolarmente interessante, secondo le prime notizie, è la cosiddetta “Sala grande Fucine”, che si presta a ospitare centinaia di posti letto.

LEGGI ANCHE: Coronavirus: un milione di ricoveri rimandati per la pandemia

ASTI, MORTO IL MARESCIALLO DI VILLANOVA

Intanto all’ospedale di Asti, nel reparto di terapia intensiva, è morto il maresciallo Mario D’Orfeo, comandante della stazione dei carabinieri di Villanova d’Asti. Era stato ricoverato pochi giorni fa per alcune complicanze legate al coronavirus. Nella notte le sue condizioni si sono aggravate. Avrebbe compiuto 56 anni il primo maggio. Si era arruolato nel 1983 ed era in servizio alla Compagnia di Villanova dal 2015.