Cos’è una bolla papale

Redazione
17/02/2015

A chi è rivolto e cosa riguarda questo importante documento pontificioLa "bolla pontificia" o "bolla papale" è una comunicazione scritta emanata dalla Curia romana con il sigillo del Papa.A differenza dell'enciclica, che è rivolta all'intera comunità dei fedeli, la bolla è diretta verso...

Cos’è una bolla papale

A chi è rivolto e cosa riguarda questo importante documento pontificio

La “bolla pontificia” o “bolla papale” è una comunicazione scritta emanata dalla Curia romana con il sigillo del Papa.

A differenza dell’enciclica, che è rivolta all’intera comunità dei fedeli, la bolla è diretta verso una sola persona.

In termini di contenuti, la bolla è, semplicemente, il formato in cui si presenta un decreto papale, in quanto può contenere qualsiasi argomento.Le bolle papali possono comprendere e affrontare temi quali: decreti statutari, nomine di vescovi, dispense, scomuniche, costituzioni apostoliche, canonizzazioni e varie convocazioni.

Attualmente, la bolla è una comunicazione scritta in cui il papa si definisce episcopusservusservorum Dei, quindi dotata di infallibilitàPapa Francesco, infatti, quando emana un decreto in forma di bolla, inizia il documento con “Franciscus, Episcopus, ServusServorum Dei“.

La storia della bolla papale e l’importanza del sigillo

La caratteristica più particolare della bolla era il sigillo metallico, la bulla il cui termine è poi passato ad indicare l’intero documento. Il sigillo era di piombo, ma in occasioni molto solenni veniva utilizzato l’oro.

Il sigillo rappresentava i fondatori della Chiesa di Roma, gli apostoli Pietro e Paolo, identificati dalle lettere Sanctus PAulus e Sanctus PEtrus. Il nome del papa che emetteva la bolla veniva scritto nel retro.

Si sono conservate bolle papali in forma originale solo posteriori all’XI secolo, quando avvenne il passaggio dal papiro alle più durature pergamene.

Non è stata rinvenuta integra in originale nessuna bolla precedente l’819, ma si sono conservati alcuni sigilli originali di piombo che risalgono al VI secolo.