Nell’ultima settimana in Italia tutti in calo i numeri del Covid

Redazione
02/02/2024

L'incidenza scende a 7 casi ogni 100 mila abitanti, l'Rt è ampiamente sotto la soglia epidemica a 0,57. Solo 3.858 i nuovi casi segnalati. Leggermente in aumento solo le reinfezioni.

Nell’ultima settimana in Italia tutti in calo i numeri del Covid

Praticamente tutti in calo in Italia i numeri relativi al Covid nell’ultima settimana. Questo il quadro tracciato dal monitoraggio Istituto Superiore di Sanità-Ministero della Salute sull’andamento della pandemia. L’Rt basato sui casi con ricovero ospedaliero, ad esempio, al 23 gennaio è ampiamente sotto la soglia epidemica con un valore di 0,57, in lieve diminuzione rispetto alla settimana precedente (0,60). I casi segnalati in Italia dal 25 al 31 gennaio sono poi stati solo 3.858.

In Basilicata, Sardegna e Sicilia appena un caso ogni 100 mila abitanti

L’incidenza di casi Covid-19 diagnosticati e segnalati nel periodo 25-31 gennaio è scesa a 7 casi per 100 mila abitanti, in diminuzione rispetto alla settimana precedente, quando era stata di 10 casi per 100 mila abitanti. Il dato è in discesa in tutte le fasce d’età e in quasi tutte le Regioni e Province Autonome. Il valore più elevato è stata riportato in Veneto: 13 casi per 100 mila abitanti. Il più basso in Basilicata, Sardegna e Sicilia: appena un caso ogni 100 mila abitanti.

Giù l’occupazione dei posti letto, sia in area medica che in terapia intensiva

Al 31 gennaio l’occupazione dei posti letto in area medica è pari a 3,5 per cento (2.169 ricoverati), in diminuzione rispetto alla settimana precedente (4,3 per cento al 24 gennaio). In riduzione anche l’occupazione dei posti letto in terapia intensiva: 1,2 per cento (106 ricoverati), rispetto alla settimana precedente (1,4 per cento). I tassi di ospedalizzazione e mortalità sono più elevati nelle fasce di età più alte, e in particolare tra gli over 90. In leggero aumento solo la percentuale di reinfezioni: 44 per cento circa.