Covid, l’Oms avverte che la variante JN1 aumenta il rischio di contagio

Redazione
21/12/2023

L'agenzia Onu ne sta monitorando la diffusione valutandola al momento come benevola, aggiungendo però che con l'inverno potrebbe incrementare il carico di infezioni.

Covid, l’Oms avverte che la variante JN1 aumenta il rischio di contagio

A causa della sua rapida diffusione, l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha classificato la variante di Sars-CoV-2 JN.1 come «variante di interesse». In termini pratici, significa che l’Oms sta monitorando la sua diffusione in tutto il mondo per vedere se sta diventando dominante. Lo rende noto l’Oms sottolineando che, «sulla base delle evidenze disponibili, il rischio aggiuntivo per la salute pubblica globale rappresentato da JN.1 è attualmente valutato come basso» ma che con l’inizio dell’inverno «potrebbe aumentare il carico di infezioni respiratorie in molti Paesi».

Pregliasco: «La JN.1 dà casi lievi e quindi alimenta la catena dei contagi»

Come ha spiegato il professore dell’Università degli Studi di Milano Fabrizio Pregliasco, sentito da Quotidiano Nazionale, la variante JN.1 «dà casi lievi che però, proprio per questo, alimentano la catena dei contagi». Tra Natale e Capodanno si stima che l’influenza, e altri virus come quello sincinziale e la polmonite infantile, terranno a casa ammalati «circa un milione di italiani». Per questo motivo, le autorità sanitarie hanno invitato la popolazione a rimanere a casa in caso di sintomi respiratori, e quella più fragile a vaccinarsi. L’Oms ha sottolineato che «gli attuali vaccini continuano a proteggere dalla malattia grave e dalla morte, da JN.1 e da altre varianti circolanti di SarS-CoV-2».