Crisi, Natale nero per il turismo

Redazione
23/12/2010

Tutto in chiave negativa l’andamento turistico del Natale che sta per approssimarsi: è quanto rileva un’indagine di Federalberghi-Confturismo, secondo la...

Crisi, Natale nero per il turismo

Tutto in chiave negativa l’andamento turistico del Natale che sta per approssimarsi: è quanto rileva un’indagine di Federalberghi-Confturismo, secondo la quale in queste festività si muoveranno complessivamente 9,4 milioni di italiani, facendo segnare un calo rispetto allo scorso anno del 5%; in chiave negativa anche le previsioni per il giro d’affari, che dovrebbe arrivare a circa 5,1 miliardi di euro (-3,5%) rispetto al 5,3 miliardi del 2009.
A CASA PER MOTIVI ECONOMICI. Altro dato evidenziato dallo studio, presentato il 22 dicembre dal presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, riguarda il numero degli italiani che a Natale non partiranno per motivi economici: questi, è stato sottolineato, saranno circa 20 milioni, il 12% in più rispetto al 2009.
La classifica delle regioni più gettonate vede il Veneto sul gradino più alto con il 9,9% della domanda, seguito dalla Toscana (9,8%), Lazio (9,7%), Sicilia (9,3%), Lombardia (8%), Piemonte (7,9%) ed Emilia Romagna (7,3%).
A Natale gli italiani in vacanza dormiranno in media 5,8 notti fuori casa (rispetto alle 5,2 del 2009) con una spesa media procapite in Italia di 482 euro (-4,5% rispetto al 2009) e di 1323 euro all’estero (+5,5%), pari ad un giro d’affari di 2,8 miliardi di euro (-6%).