Festa degli avvocati a Roma, polemiche per le ragazze cubiste: «Inopportuno in questo momento storico»

Redazione
13/12/2023

Un procuratore ha inviato una mail alla Fondazione che ha organizzato l'evento. Ma il presidente Nesta frena: «Erano soltanto ballerine, non ha protestato nessuno».

Festa degli avvocati a Roma, polemiche per le ragazze cubiste: «Inopportuno in questo momento storico»

La Fondazione dell’Ordine degli avvocati di Roma è stata criticata per la presenza di alcune ragazzecubiste alla festa di Natale organizzata all’Opus Club. L’evento ha raccolto decine di membri dell’ordine, che hanno portato con sé amici e parenti. L’obiettivo era quello di stare insieme in vista delle festività, ama anche di raccogliere fondi per aiutare i colleghi in difficoltà e altri progetti di solidarietà. Ma, come spiegato dal Corriere della Sera, a molti non è piaciuta la scelta di far ballare sui cubi le ragazze semi svestite. Così è partita una mail di protesta in cui alcuni avvocati si sono dissociati. Ma l’Ordine ha già smentito, parlando di «ballerine».

Cimatti: «La cultura della donna oggetto ha fatto il suo tempo»

Il quotidiano ha citato una mail del procuratore legale Ivano Cimatti, tra i primi a inviare le proprie rimostranze alla fondazione. Cimatti ha dichiarato: «Le dico la verità, non eravamo tantissimi, gli scandalizzati. Ma io trovo la presenza sul palco di ragazze stile “cubiste” sbagliata o quantomeno inopportuna in questo momento storico caratterizzato dall’esplodere di fenomeni che possiamo definire di patriarcato o maschilismo, quindi mi sono sentito di scriverlo alla Fondazione. È inutile che l’Ordine forense in ambito locale e nazionale si munisca di comitati o strutture di pari opportunità se poi organizza eventi come quello di ieri». Il procuratore ha poi citato «il successo del film della regista Paola Cortellesi», a dimostrazione che «quella cultura che rappresentava la donna in termini di oggetto di piacere ha fatto il suo tempo».

L’Ordine smentisce: «Erano tre ballerine che accompagnavano l’orchestra»

A smentire è stato Paolo Nesta, presidente dell’Ordine degli avvocati di Roma. Come scritto da Ansa, ha dichiarato: «Cubiste alla riunione di fine anno? Ma scherziamo? C’era un’orchestra e con i musicisti c’erano tre ballerine che accompagnavano l’orchestra. È stata una serata per una raccolta di beneficenza che aiuta colleghi in difficoltà e che non ha destato nessuno scalpore tra i presenti». Nesta ha anche sottolineato che nessuno si sarebbe lamentato, «dalla presidente del comitato Pari opportunità ma anche padri e madri di famiglia che erano presenti all’evento».

Festa degli avvocati a Roma, polemiche per le ragazze cubiste «Inopportuno in questo momento storico»
Paolo Nesta (Imagoeconomica).

All’evento anche Frankie e Canthina Band e Gisele De Assis

La fondazione ha organizzato una festa in piena regola, partita alle 20 con il buffet gratuito rivolto a tutti coloro che si sono presentati. L’ingresso è stato gratuito e senza prenotazione. Durante la serata si sono esibiti anche Frankie e Canthina band e Gisele De Assis in consolle. Soltanto dopo sono arrivate le ragazze. Le critiche sono arrivate soprattutto nella mattinata del 13 dicembre, poche ore dopo la fine della festa.