L’ex ds dell’Udinese Dal Cin: «Oggi li prendono più scuri del solito». Poi le scuse

Redazione
20/06/2023

Lo scivolone dell'ex dirigente arriva mentre spiega le differenze tra il settore giovanile di oggi e le politiche del calcio degli anni '70 e '80. Poco prima, parlando di Zico, aveva anche spiegato di averlo pagato «in nero, con due valigioni pieni di soldi».

L’ex ds dell’Udinese Dal Cin: «Oggi li prendono più scuri del solito». Poi le scuse

Franco Dal Cin, ex direttore sportivo dell’Udinese, è intervenuto durante la trasmissione di Sky Sport, Speciale Calciomercato, e ha causato non pochi grattacapi al conduttore Alessandro Bonan, che ha dovuto interrompere il collegamento. L’ex dirigente bianconero, infatti, nel raccontare come sono stati completati alcuni grandi colpi di mercato del suo passato sportivo, ha fatto il paragone con il calcio di oggi. «Noi siamo partiti da quello che oggi non succede più, siamo partiti dal settore giovanile», ha dichiarato, prima dello scivolone: «Prendono i prefiniti, preformati, un po’ più scuri del solito». Bonan è immediatamente intervenuto per prendere la linea.

Dal Cin parla di Zico: «Pagato in nero, lo sanno tutti»

La controversa intervista di Dal Cin ha generato molte polemiche sui social. Oltre alle parole già citate, poco prima Dal Cin ha anche parlato di uno dei suoi più grandi colpi, Zico. I giornalisti gli chiedono come sia stato possibile portare il fuoriclasse brasiliano in Serie A e come sia stato concretizzato l’affare. Lui risponde e parla anche del pagamento: «Lo facemmo in nero. Con due valigie piene di dollari. Ora è tutto prescritto e lo possiamo dire». Un’altra frase che ha fatto calare il gelo in studio, prima dello scivolone più grave con il commento considerato razzista.

Dal Cin in diretta tv è scivolato su un commento razzista
La stella brasiliana Zico in visita allo stadio dell’Udinese nel 2017 (Getty).

Le scuse di Dal Cin: «Parole infelici, mai stato razzista»

Dal Cin, interrotto dai giornalisti, è tornato in onda soltanto nel finale di puntata per un saluto fugace. Attaccato sui social, ha poi risposto scusandosi in un’intervista a Il Messaggero Veneto: «Ho usato parole infelici, mai stato razzista. Per vent’anni io e mio figlio Michele abbiamo gestito per vent’anni una scuola calcio a Lagos, in Nigeria. Se c’è qualcuno che vuole ricamarci su, faccia pure». Dal Cin è stato all’Udinese dal 1976 al 1984, prima di un’avventura all’Inter da direttore sportivo, conclusa nel dicembre del 1985.

Dal Cin in diretta tv è scivolato su un commento razzista
Una visuale esterna della Dacia Arena, stadio dell’Udinese (Getty).