Dani Alves andrà a processo per violenza sessuale: rischia 12 anni di carcere

Redazione
14/11/2023

L'ex calciatore è in carcere dal gennaio 2023 e dice di avere «la coscienza pulita». A denunciarlo è stata una 23enne.

Dani Alves andrà a processo per violenza sessuale: rischia 12 anni di carcere

Il tribunale di Barcellona ha deciso: Dani Alves andrà a processo per violenza sessuale. L’ex calciatore brasiliano è stato denunciato da una ragazza di 23 anni e da allora è scattata l’indagine in Spagna. Secondo quanto rivelato dai media locali, i racconti dei testimoni collimano con le prove raccolte e con quanto denunciato dalla giovane. Ora la decisione sul rinvio a giudizio per Dani Alves. L’ex terzino di Barcellona e Juventus è stato arrestato ed è attualmente nel carcere catalano di Brians 2 dal 20 gennaio 2023. Ora rischia fino a 12 anni di detenzione.

Dani Alves andrà a processo per violenza sessuale rischia 12 anni di carcere
Il carcere Brians 2 (Getty Images).

 

La violenza risalirebbe al 30 dicembre 2022

Secondo la ricostruzione della vicenda, Dani Alves avrebbe violentato la donna il 30 dicembre 2022. I due si sarebbero incontrati in un locale di Barcellona, il Sutton Club. Poi la violenza nel bagno di un privé. La ragazza ha poi denunciato l’ex calciatore, arrestato e portato in carcere, dov’è ormai da dieci mesi. Gli inquirenti hanno riscontrato anche diverse incongruenze nella versione di Dani Alves e sarebbero state queste a far decidere al tribunale di andare a processo.

Dani Alves nega

Da allora, l’ex stella della nazionale brasiliana, il calciatore con più titoli vinti nella storia del calcio, ha negato. In un’intervista ha anche sottolineato la volontà di chiedere scusa alla moglie per il tradimento. Poi ha ribadito che il rapporto sessuale con la presunta vittima era stato precedentemente concordato e di avere quindi «la coscienza pulita».