Redazione

A che punto sono le Nba Finals 2019 tra Toronto e Golden State

A che punto sono le Nba Finals 2019 tra Toronto e Golden State

I Warriors hanno vinto gara-5 (ma perso per infortunio una delle loro stelle). La serie ora è sul 3-2 per i Raptors. Che avranno un altro match point nella notte italiana tra il 13 e il 14 giugno.

11 Giugno 2019 09.10

Like me!

Negli Usa le Nba Finals 2019 sono arrivate al loro momento clou. Nella notte italiana tra il 10 e l’11 giugno, i Toronto Raptors hanno sfiorato il loro primo storico titolo, perdendo di un solo punto contro i Golden State Warriors in gara-5 della finale dei playoff. La gara si è chiusa sul 106-105 per la franchigia californiana, che è sempre stata avanti durante tutta gara, salvo nell’ultimo quarto dove ha ceduto il passo agli avversari, riuscendo però a conquistare il successo. Ora la serie è sul 3-2 per i Raptors che avranno il secondo match point nella notte italiana tra giovedì 13 e venerdì 14 giugno in gara-6, questa volta in trasferta sul parquet dell’Oracle Arena.

GOLDEN STATE HA VINTO TRE DEGLI ULTIMI QUATTRO TITOLI NBA

Nella serie in corso, Toronto ha vinto il primo match, perso il secondo, prima di portare a casa i successivi due. Prima d’ora la squadra canadese non era mai arrivata a giocarsi una finale Nba. Golden State, invece, ha vinto tre degli ultimi quattro titoli, sempre contro i Cleveland Cavaliers, che hanno interrotto il dominio californiano soltanto nel 2015-2016. In quell’occasione, la franchigia dell’Ohio vinse la serie con il punteggio di 4-3, rimontando da 1-3 trascinata da LeBron James: si tratta dell’unica volta nella storia della Nba in cui una squadra è riuscita a ribaltare un risultato simile in una finale.

IN GARA-6 (ED EVENTUALMENTE GARA-7) SENZA KEVIN DURANT

Ora Golden State ha la possibilità di eguagliare quell’impresa, ma dovrà provarci senza uno dei suoi migliori giocatori: Kevin Durant. Il numero 35 dei Warriors, rientrato in gara-5 dopo un mese di assenza, s’è infortunato nuovamente. Secondo le prime informazioni, ha rimediato la rottura del tendine di Achille. In questa stagione, Durant ha viaggiato a 26 punti di media a partita, un soffio dietro Stephen Curry, migliore realizzatore della squadra campione in carica (27,3). Toronto, da parte sua, dovrà cercare di lasciarsi alle spalle l’amaro in bocca di un’occasione mancata, in un finale di gara-6 dove, nonostante la solita prova di spessore di Kawhy Leonard (26 punti), non è riuscita a piazzare il colpo del ko.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *