David Kozak aveva ucciso due persone pochi giorni prima della strage all’università di Praga

Redazione
28/12/2023

La polizia della Repubblica Ceca ha trovato nella casa dell'omicida un biglietto nel quale confessava di essere il responsabile della morte di uomo di 32 anni e della figlia, una neonata di due mesi, avvenute il 15 dicembre.

David Kozak aveva ucciso due persone pochi giorni prima della strage all’università di Praga

David Kozak, il ragazzo di 24 anni che il 21 dicembre ha ucciso 14 persone in un assalto all’università di Praga, aveva già commesso un duplice omicidio pochi giorni prima, il 15 dicembre. A riferirlo è la polizia della Repubblica Ceca, che ha trovato nella casa di Kozak un biglietto nel quale confessava di essere il responsabile della morte di uomo di 32 anni e della figlia, una neonata di due mesi, avvenute nella foresta di Klanovicky, vicino a Praga. Lo scrive Il Post.

Kozak avrebbe ucciso anche suo padre

Fino al ritrovamento del biglietto da parte degli inquirenti, per i due omicidi non era stato ancora trovato un responsabile, ma poco dopo l’attacco all’università era stato ipotizzato che potesse essere stato proprio Kozak. Dopo la strage degli studenti è stato trovato morto nella propria casa anche il padre del ragazzo, che secondo la polizia sarebbe stato ucciso dal figlio. Kozak è morto poco dopo l’assalto all’università.