In tempi brevi la decisione di Mediaset su Giambruno

Redazione
23/10/2023

L'azienda valuta eventuali violazioni del Codice etico interno che, all'articolo 8, recita: «Il Gruppo esige che nelle relazioni di lavoro non sia dato luogo a molestie o ad atteggiamenti comunque riconducibili a pratiche di mobbing o simili».

In tempi brevi la decisione di Mediaset su Giambruno

È attesa quanto prima la decisione di Mediaset sul futuro di Andrea Giambruno, il giornalista e conduttore della rubrica Diario del giorno di Rete 4 che il 20 ottobre si è autosospeso per una settimana, in accordo con la direzione di testata, dopo la diffusione di alcuni fuorionda da parte di Striscia la notizia.

Si valutano le violazioni del Codice etico dell’azienda

L’azienda, a quanto riferisce l’Ansa, sta procedendo con gli accertamenti. Sotto la lente in particolare, le possibili violazioni del Codice etico, che all’articolo 8 recita che «il Gruppo Mediaset rifiuta ed esclude ogni forma di sfruttamento dei lavoratori, salvaguarda gli stessi da atti di violenza psicologica e contrasta qualsiasi atteggiamento o comportamento lesivo della persona e/o discriminatorio posto in essere in base a sesso, età, razza, lingua, nazionalità, religione, condizioni personali e sociali, orientamento sessuale, opinioni politiche e sindacali».

Sede Mediaset di Cologno Monzese
Sede Mediaset di Cologno Monzese (Imagoeconomica).

Lo stesso articolo precisa che i dipendenti di Cologno Monzese sono tenuti a «impegnarsi per prevenire il verificarsi di discriminazioni, atti e/o comportamenti lesivi della dignità della persona, contribuendo al raggiungimento di tale obiettivo anche attraverso relazioni interpersonali e contegni individuali rispettosi della sensibilità altrui». Inoltre il Gruppo «esige che nelle relazioni di lavoro non sia dato luogo a molestie o ad atteggiamenti comunque riconducibili a pratiche di mobbing o simili, che sono tutti, senza eccezione, proibiti».