Redazione

Alessandro Di Battista ha accusato Salvini di voler fare cadere il governo

Alessandro Di Battista ha accusato Salvini di voler fare cadere il governo

L’ex deputato M5s attacca il vicepremier leghista: «Provoca tutti i giorni. Vuole mandare tutto all’aria per mero tornaconto personale». Ma l’aria resta tesa anche dentro il Movimento.

23 Giugno 2019 10.58

Like me!

Il governo è in bilico. Alessandro Di Battista, dalla sua posizione di osservatore quasi esterno, non ha problemi ad affermarlo e ha trovato il responsabile: «Vedo Salvini che provoca tutti i giorni. E sono convinto che nella logica di Salvini ci sia l’idea di mandare tutto all’aria per mero tornaconto personale». L’ex deputato pentastellato, che già da tempo prepara un suo ritorno in campo, è stato uno dei protagonisti dell’evento Rousseau City Lab di Catania, ma le parole più interessanti le ha pronunciate prima di salire sul palco.

UN SALVINI BERLUSCONIZZATO

«Ascolto Salvini e ogni giorno si ‘berlusconizza’ di più», ha attaccato, «farà trapianti, inizierà a mettere i tacchi. Sarà più Berlusconi di prima», ha detto precisando di non avere niente di personale contro Salvini, che da destra è sempre più tentato allo strappo: «A Salvini mandai un messaggio prima della formazione del governo e gli dissi ‘molla Berlusconi’ che possiamo fare un sacco di cose. Per cui il mio non è un attacco personale a Salvini. Vorrei che attaccasse i poteri forti e decidesse di stare dalla parte degli italiani». Solo complimenti, invece, per il premier Giuseppe Conte: «Nella trattativa con l’Ue mi fido di lui, è ingiusto punire l’Italia».

«CON DI MAIO NESSUN PROBLEMA»

Restano invece le tensioni con Luigi Di Maio dopo le critiche lanciate da Di Battista al Movimento di governo nel suo libro e le voci di una possibile staffetta tra i due: «Domani lo chiamo ed è tutto a posto. Non mi interessa assolutamente questa polemica», ha detto Di Battista. Ma anche il 21 giugno, parlando con gli attivisti in Umbria, Di Maio non aveva mancato di manifestare la sua irritazione, mentre si parlava di un’asse tra Davide Casaleggio e Di Battista, supportata dalla co presenza dei due all’evento di Catania. «L’incontro era programmato da tempo», ha chiarito Casaleggio, «da anni ormai i media tradizionali non fanno altro che sollevare fantasiosi retroscena per dividere il M5S. Non ci sono mai riusciti e non ci riusciranno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *