Nunzia Vobis

Da Paolo Savona indagato alle versioni di Di Maio sul dl Dignità

Da Paolo Savona indagato alle versioni di Di Maio sul dl Dignità

21 Luglio 2018 07.00
Like me!

Il meglio del peggio della settimana

FRENCH KISS. C'è del feeling tra Emmanuel Macron e Kolinda Grabar-Kitarović. I baci e gli abbracci sugli spalti dello stadio dopo la finale dei Mondiali tra Francia e Croazia non sono passati inosservati. La calorosa attenzione che il presidente Francese ha riservato alla sua omologa ha suscitato l'ilarità dei media di tutto il mondo. Un po' meno quella di Brigitte

ZAR CONDICIO. La nazionale di calcio francese ha vinto la coppa del mondo. Proprio mentre stava per iniziare la cerimonia di premiazione in Russia, una pioggia molto intensa si è abbattuta sullo stadio Lužniki e tutti si sono bagnati. Tutti, tranne uno: Vladimir Putin. Per lui, alla faccia di Macron e di Grabar-Kitarović ecco arrivare puntuale un ombrello…

GIGI LA FROTTOLA. Nella relazione tecnica che ha accompagnato il decreto Dignità è scritto nero su bianco che ci saranno 8 mila posti di lavoro in meno. Per Luigi Di Maio, dopo averlo appreso dai giornali, si è trattato di un complotto: «Quel numero è apparso la notte prima che il decreto venisse inviato al Quirinale. Non è un numero messo dal governo». La smentita, però, è arrivata a stretto giro: la tabella dell’Inps sui disoccupati in più è stata inviata al ministero dello Sviluppo economico una settimana prima dell’ok definitivo al provvedimento. Versione confermata da Tito Boeri in audizione davanti alle commissioni Finanza e Lavoro della Camera.

CAMPIDOGLIE. È iniziato il processo alla sindaca di Roma Virginia Raggi per falso per la nomina di Renato Marra a capo della Direzione Turismo del Campidoglio.

CHE BRUTTA FINI! Brutta notizia per Gianfranco Fini e per la famiglia della sua compagna, Elisabetta Tulliani. Le operazioni sull'immobile di Montecarlo non hanno convinto il pm Barbara Sargenti e per l'ex presidente della Camera è stato chiesto il rinvio a giudizio con l'accusa di riciclaggio.

SIC ITUR AD ASTRA. Luigi Di Maio ha replicato a Il Giornale che ha riportato la notizia dell'assunzione al ministero dello Sviluppo Economico di Assia Montanino, 26enne di Pomigliano d'Arco, la stessa città del ministro del Lavoro. «Non ho mai conosciuto una persona più onesta e leale di lei. L'ho conosciuta 5 anni fa (…) era una giovane universitaria a cui decisi di dare una opportunità di tirocinio presso la mia segreteria di vicepresidente della Camera», ha scritto Di Maio in un post su Facebook.

REO SILVIO. «Se pure non vi è prova diretta dell'inoltro della minaccia mafiosa da Dell'Utri a Berlusconi ci sono ragioni logico-fattuali che inducono a non dubitare che Dell'Utri abbia riferito a Berlusconi quanto di volta in volta emergeva dai suoi rapporti con l'associazione mafiosa Cosa nostra mediati da Vittorio Mangano». Lo ha scritto la Corte d'assise di Palermo nelle motivazioni della sentenza sulla trattativa Stato-mafia.

ATTIVITÀ USURANTI. È stato indagato a Campobasso il ministro degli Affari Europei, Paolo Savona, nell'inchiesta che coinvolge 22 persone per presunta usura bancaria. Savona all'epoca dei fatti contestati era al vertice di Unicredit.

IL PIÙ ARMATO DEGLI ITALIANI. Una vera e propria armeria illegale nascosta in un palazzo: bombe a mano, mitragliatrici, pistole. I carabinieri di Roma, durante alcuni controlli, hanno scoperto un vero e proprio arsenale nascosto all’interno di una cantina in zona Tuscolana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *