Scoperto in Patagonia un dinosauro con le spine sul collo

Scoperto in Patagonia un dinosauro con le spine sul collo

06 Febbraio 2019 09.47
Like me!

Un nuovo dinosauro è stato scoperto in Patagonia, nella provincia argentina di Neuquén. La caratteristica di questo animale preistorico, vissuto 140 milioni di anni fa, sono le spine sul collo, che probabilmente avevano una funzione di difesa contro i predatori. Il ritrovamento del fossile è stato documentato sulla rivista Scientific Reports e il dinosauro è stato ribattezzato Bajadasaurus pronuspinax. Apparterebbe alla famiglia dei dicreosauridi, dinosauri erbivori vissuti tra il Giurassico superiore e il Cretacico inferiore in Africa e Sudamerica. Le spine, con ogni probabilità, erano coperte da una guaina di cheratina che le rendava simili alle corna di molti mammiferi. Un'altra ipotesi, ritenuta però meno probabile, è che le spine servissero come regolatori della temperatura corporea, oppure che fossero una specie di cresta ornamentale da sfoggiare nel periodo dell'accoppiamento.

Per ora non è possibile avanzare stime sul peso e sulle dimensioni esatte dell’animale, in assenza di altri resti fossili che consentano di ricostruire una parte sufficiente dello scheletro. I ricercatori, coordinati da Pablo Gallina del Consiglio argentino per la ricerca scientifica, pensano che le spine fossero coperte di cheratina perché, se fossero state strutture ossee nude o coperte soltanto dalla pelle, avrebbero potuto essere facilmente spezzate o fratturate con un colpo dagli altri animali. Le spine non sono l'unico segno particolare di questo dinosauro. Secondo gli esperti, infatti, era dotato anche di una gobba di grasso sul dorso, simile a quella dei dromedari, con la stessa funzione di riserva energetica. Come tutti i membri della sua famiglia, anche questo dinosauro passava gran parte del suo tempo a nutrirsi di piante. Grazie agli occhi posti sulla sommità del cranio, mentre mangiava riusciva a controllare l'ambiente circostante. Il pericolo principale? Il più grande dinosauro carnivoro di tutti i tempi, il Giganotosaurus carolinii, che abitava nella sua stessa zona e i cui resti sono stati ritrovati nel 1993.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *