Disney+ come Netflix: stop alla condivisione delle password

Fabrizio Grasso
08/02/2024

Il blocco inizierà negli Usa in estate 2024. Lo ha annunciato il direttore finanziario Johnson agli investitori: «Vogliamo raggiungere un pubblico più ampio con contenuti eccezionali». Come per il competitor, previsto un sovrapprezzo per aggiungere utenti fuori dal nucleo familiare. Intanto la società ha annunciato i nuovi progetti.

Disney+ come Netflix: stop alla condivisione delle password

Disney sulle orme di Netflix. L’azienda di Bob Iger ha infatti annunciato di voler contrastare, come già fatto dal competitor fondato da Reed Hastings, la condivisione delle password fuori dal proprio nucleo familiare. Lo ha annunciato il direttore finanziario Hugh Johnson agli investitori mercoledì 7 febbraio, anticipando che lo stop dovrebbe partire in estate dagli Stati Uniti. Già nel corso della prima settimana del mese, Disney+ e Hulu (che in Italia arrivano sulla stessa piattaforma) avevano informato i clienti sulle modifiche ai termini di pagamento. «I titolari di un abbonamento che vorranno consentire l’accesso a persone esterne potranno aggiungerle pagando un costo aggiuntivo», ha spiegato Johnson agli azionisti. Vogliamo raggiungere un pubblico più ampio con i nostri contenuti eccezionali». All’evento, Disney ha presentato anche alcuni nuovi contenuti in arrivo, tra cui il secondo capitolo di Oceania e il film-concerto di Taylor Swift The Eras Tour.

Disney+ contro la condivisione delle password: i profitti solo nel 2025

Pur avendo anticipato un sovrapprezzo al costo di abbonamento per consentire la visualizzazione di tutti i contenuti anche a persone esterne al proprio nucleo familiare, Johnson non ha specificato l’ammontare di tale cifra. Per quanto riguarda Netflix, in Italia, ogni utente extra costa 4,99 euro in più rispetto al prezzo base. L’iniziativa sarà valida per tutti i nuovi abbonati sin dal primo giorno della sottoscrizione, mentre chi possiede già un piano ma è «sospettato di condivisione impropria» riceverà un’informativa di modifica per passare a un nuovo servizio oppure mantenere quello attuale. «Siamo ancora agli inizi», ha aggiunto Johnson durante la conferenza con gli investitori. «Non vediamo l’ora di implementare questa nuova funzionalità per poter migliorare l’esperienza complessiva del cliente e ampliare il numero di abbonati».

Disney+ annuncia lo stop alla condivisione delle password dall'estate 2024 negli Usa. Chi vorrà aggiungere utenti extra pagherà un surplus.
Il logo di Disney+ (Getty Images).

Nel corso dell’evento, Disney ha presentato anche i dati sull’ultimo trimestre del 2023. La piattaforma di Bob Iger ha perso 1,3 milioni di abbonati netti, passando da 112,6 a 111,3 milioni su scala internazionale. Con ogni probabilità, la causa deve essere ricercata nell’aumento dei prezzi di abbonamento a novembre, con l’introduzione dei piani, anche in Italia, Standard con pubblicità, Standard e Premium. Si è trattato del secondo rialzo dei costi dopo quello del febbraio 2021 quando, con l’introduzione della categoria Star, si era passati da 6,99 a 8,99 euro al mese. Con lo stop alla condivisione delle password, Disney spera così di seguire il successo di Netflix, che ha attribuito all’iniziativa la recente ripresa degli abbonati. Il Ceo Bob Iger tuttavia ha suggerito che il primo impatto significativo non arriverà prima del 2025.

Non solo condivisione delle password: presentati anche i nuovi progetti

Oltre a fornire novità sulla gestione degli abbonamenti, Disney ha anche presentato i nuovi lungometraggi e le serie tivù in arrivo sulla piattaforma e al cinema. Spicca soprattutto l’acquisto dei diritti del film-concerto The Eras Tour di Taylor Swift nell’inedita Taylor’s Version. Conterrà infatti cinque brani inediti, non presenti nella versione cinematografica e in quella approdata – almeno per gli States – su Prime Video. Sarà online il 15 marzo anche in Italia. Annunciato anche il secondo capitolo del cartone animato Oceania e il ritorno della serie Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo con la seconda stagione. In arrivo anche Zootropolis 2 e un ulteriore film della saga di Alien.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Disney+ IT (@disneyplusit)