Negli Usa la disoccupazione è ai livelli più bassi dal 1969

Il tasso di chi è senza un lavoro è al 3,6%. Dalla Grande recessione del 2009 sono stati creati 20 milioni di nuovi posti, 263 mila sono nel mese di aprile. 

03 Maggio 2019 13.46
Like me!

Non accadeva dal dicembre del 1969, cioè dal mese in cui ci fu la chiamata alla leva per la guerra in Vietnam. L'economia americana ha creato in aprile 263 mila posti di lavoro, sopra le attese degli analisti e il tasso di disoccupazione è calato al 3,6% cioè ai minimi degli ultimi 49 anni. L'economia americana ha creato 20 milioni di posti di lavoro da quando è finita la Grande Recessione nel 2009. A spingere la creazione dei posti di lavoro in aprile sono state le assunzioni a tempo nel governo. Nel settore delle costruzioni sono stati creati 33mila posti, mentre nel comparto manifatturiero 4mila. Delude invece l'andamento dei salari, saliti solo dello 0,2% in aprile rispetto a marzo. Il dato è inferiore alle attese degli analisti che scommettevano su un aumento dello 0,3%. osti di lavoro, posti di lavoro, posti di lavoro". Donald Trump celebra così su Twitter il boom dell'economia americana, che ha creato in aprile 263.000 posti di lavoro con un tasso di disoccupazione calato al 3,6%. Il presidente americano posta un articolo di Cnbc nel quale si precisa che la disoccupazione è scesa ai minimi dal 1969. Il cinguettio di Trump arriva mentre Larry Kudlow, il consigliere economico della Casa Bianca, precisa come i dati sul lavoro riflettono un'economia forte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *