Pace fiscale: verso 1 mln di domande a pochi giorni dalla scadenza

Le richieste per saldo e stralcio e rottamazione ter si chiudono il 30 aprile. In testa alla classifica delle regioni Lazio e Lombardia. 

24 Aprile 2019 13.42
Like me!

La pace fiscale viaggia spedita verso 1 milione di adesioni. In base ai dati aggiornati al 18 aprile, sono quasi 865 mila le domande presentate all'Agenzia delle entrateRiscossione, di cui circa 725 mila riguardano la cosiddetta rottamazione-ter e 140 mila il saldo e stralcio. Secondo quanto risulta all'Ansa in vista della scadenza del termine fissato al prossimo 30 aprile, l'andamento delle richieste è in forte crescita, quindi il traguardo di 1 milione potrebbe essere raggiunto negli ultimi giorni a disposizione dei contribuenti.

LEGGI ANCHE: Pace fiscale, come funzionano rottamazione ter e saldo e stralcio

NELLA CLASSIFICA IN TESTA IL LAZIO, SEGUE LA LOMBARDIA

Nella classifica italiana è il Lazio seguito dalla Lombardia la regione con il maggior numero di richieste. Il primo è in testa con circa 135 mila domande complessive, 14 mila per il saldo e stralcio e 121 mila per la rottamazione-ter. La seconda si piazza al secondo posto con circa 127 mila richieste complessive, ma è prima per numero di adesioni al saldo e stralcio, quasi 19 mila (sono 108 mila quelle per la rottamazione ter). Sul podio anche la Campania dove le istanze totali presentate sono circa 99 mila di cui 18 mila per il saldo e stralcio e 81 mila per la rottamazione-ter.

LEGGI ANCHE: Le misure del decreto crescita

IN COSA CONSISTONO SALDO E STRALCIO E ROTTAMAZIONE TER

Il provvedimento di saldo e stralcio delle cartelle, introdotto dalla Legge di Bilancio 2019 (legge n. 145/2018), è riservato ai contribuenti persone fisiche che dimostrino di trovarsi in situazione di grave e comprovata difficoltà economica e consente di pagare i debiti fiscali e contributivi in forma ridotta, con una percentuale che varia dal 16 al 35% dell'importo dovuto già "scontato" delle sanzioni e degli interessi di mora. La rottamazione ter è aperta a tutti i contribuenti con debiti affidati alla riscossione dal primo gennaio 2000 al 31 dicembre 2017, inclusi coloro che avevano aderito alle precedenti "rottamazioni" senza poi effettuare i pagamenti dovuti. Chi aderisce alla rottamazione-ter, (dl n. 119/2018 convertito con modificazioni dalla Legge n. 136/2018), ha la possibilità di pagare le somme dovute in forma agevolata, cioè senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora. Per le multe stradali, invece, non si devono pagare gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *