Dopo il maltempo riaperti i principali scali

Redazione
22/12/2010

Dopo il caos degli utlimi giorni, con voli cancellati, ritardi e aeroporti chiusi a causa del maltempo, i principali hub...

Dopo il maltempo riaperti i principali scali

Dopo il caos degli utlimi giorni, con voli cancellati, ritardi e aeroporti chiusi a causa del maltempo, i principali hub europei hanno rispreso a funzionare e si stanno lentamente riavviando alla normalità. 
Nell’areoporto londinese di Heathrow, dove ha riaperto la pista sud, partiranno, nel corso del 22 dicembre 2010, il 70% dei velivoli. La piena operatività è prevista per la fine della giornata. Tuttavia la compagnia di bandiera, la British Airways, annuncia che sarà operativo un terzo dei voli fino alle sei del mattino del 23 dicembre, le sette ora italiana. Disagi dovuti al maltempo sono previsti fino a domenica 26 e le autorità hanno deciso di tenere in funzione lo scalo di Heathrow, consentendo gli atterraggi fino all’una di notte, per tentare di decongestionarlo. Il premier britannico David Cameron ha invocato anche l’utilizzo dei militari per aiutare a farne riprendere il normale funzionamento.
Lo scalo di Catwick ha riaperto nella serata di del 21 dicembre. All’aeroporto di Bruxelles invece sono riusciti ad evitare la chiusura totale per la mancanza di liquido antigelo.
IN ARRIVO ALTRE NEVICATE IN FRANCIA. Anche in Germania la situazione è migliorata. Lo scalo di Francoforte, che era rimasto chiuso nella giornata del 21 dicembre, ha ripreso a operare delle prime ore della mattina del 22, anche se le previsioni del meteo non sono positive.
In Francia, invece, dopo che martedì la maggior parte dei voli interni sono stati cancellati, all’aeroporto di Parigi Roissy-Charles de Gaulle sono state riaperte tre piste su quattro. Tuttavia i metereologi prevedono ulteriori nevicate nella notte, che dovrebbero interessare anche la regione di Parigi e dunque rischiano di mettere nuovamente in ginocchio i trasporti.
Venti dipartimenti del nord del Paese, dalla Loira alle Ardenne, sono in stato di allerta, e la direzione generale dell’aviazione civile ha chiesto alle compagnie di annullare il 15% dei voli di stasera e il 25% di quelli di domani sullo scalo parigino.
I TRENI RIPARTONO. Quanto ai treni, dopo le file chilometriche del 21 dicembre davanti alla stazione di St. Pancras a Londra, è prevista la cancellazione di soli nove treni su 52. I passeggeri che non riusciranno a partire, comunica Eurostar, saranno ricollocati sui primi treni disponibili.