Due attentati in Iraq, dieci i morti

Redazione
12/12/2010

Un’autobomba nei pressi della sede del governatorato a Ramadi, in Iraq, ha causato otto morti, tra cui sei poliziotti. Lo...

Un’autobomba nei pressi della sede del governatorato a Ramadi, in Iraq, ha causato otto morti, tra cui sei poliziotti. Lo ha riferito il 12 dicembre il comandante locale della polizia, Rahim Zaben.
A Ramadi, circa 100 chilometri a ovest della capitale Baghdad, sono anche rimaste ferite «circa 20 persone», come ha riferito un funzionario locale. Una delle vittime è una donna. Secondo fonti di polizia e ospedaliere, citate dall’agenzia di stampa Reuters, il bilancio potrebbe aggravarsi.
Il capo della polizia, Zaben, ha spiegato la dinamica degli eventi. «Un’autobomba guidata da un kamikaze è esplosa verso le 10 locali presso un posto di blocco della polizia, situato a circa 200 metri dalla sede del governatorato provinciale».
Nelle stesse ore a Baquba, 60 km da Baghdad, un kamikaze si è fatto esplodere durante una processione religiosa, facendo due vittime tra gli sciiti. Il rito precede la festività musulmana dell’Ashura, che culminerà il 17 dicembre in una grande cerimonia.