Duello tv Meloni-Schlein, sfida a tre tra Vespa, Mentana e Sky TG24

Redazione
06/01/2024

Il conduttore di Porta a Porta: «Abbiamo per primi fatto l'invito a entrambe». Il direttore di TG LA7 rievoca gli scontri del passato tra altri leader. Merlino suggerisce: «A moderare sia una donna». Intanto la leader del Pd si scalda: «Non ho paura».

Duello tv Meloni-Schlein, sfida a tre tra Vespa, Mentana e Sky TG24

Il confronto televisivo tra Giorgia Meloni ed Elly Schlein si farà. Si, ma dove? Al momento le candidature sono tre. Innanzitutto c’è Bruno Vespa e dunque la Rai, poi Enrico Mentana che sarebbe felice di fare da padrone di casa su LA7, infine c’è l’opzione rappresentata da SkyTG24.

Vespa in pole, Mentana rievoca il passato e sullo sfondo c’è sempre Sky

«Noi abbiamo per primi fatto l’invito a entrambe, un minuto dopo che la leader del Pd avanzò la richiesta di un confronto», ha dichiarato Vespa riferendosi a novembre quando a Porta a Porta ha ospitato le leader di Fratelli d’Italia e Partito Democratico, ma in due interventi separati sulla legalità. «Mi piacerebbe che il genere tornasse in auge (chiunque sia a ospitarlo!)», ha scritto Mentana su Instagram, ricordando che fu proprio lui a moderare lo storico confronto del 1994 tra Silvio Berlusconi e Achille Occhetto, così come quello tra il Cav e Romano Prodi nel 1996. E anche la sfida tra il fondatore di Forza Italia e Francesco Rutelli. Il terzo pretendente è Sky TG24, che ha spesso ospitato confronti televisivi tra leader politici.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Enrico Mentana (@enricomentana)

Merlino: «Conduca una donna, cambiamo il mondo con una sola immagine»

Raggiunta da Repubblica, Myrta Merlino ha dichiarato che modererebbe «di corsa» il duello televisivo Meloni-Schlein. Anche perché, ha sottolineato la conduttrice di Pomeriggio Cinque, con due leader donna perché il padrone di casa dovrebbe essere un uomo? «Questa è la foto del millennio passato! Ora va scattata la foto del nuovo millennio», ha detto Merlino commentando quanto postato da Mentana: «Cambiamo il mondo con una sola immagine».

Schlein già attacca: «Meloni faccia i nomi e i cognomi di chi prova a ricattarla»

«Meloni faccia i nomi e i cognomi di chi prova a ricattarla, se il suo non è il solito vittimismo per coprire i fallimenti del governo», ha detto Schlein a Repubblica parlando della premier, che a suo modo di vedere «mente al Paese», negando le difficoltà e rifiutando «assumersi le sue responsabilità». La segretaria del Pd ha sottolineato di essere stata lei stessa a lanciare il guanto di sfida a Meloni: «Non mi fa alcuna paura».