Cosa è successo la notte del duplice femminicidio di Naro

Redazione
06/01/2024

Il 24enne romeno Omar Edgar Nedelkov, accusato di omicidio e vilipendio di cadavere, aveva cenato da Delia Zarniscu. Mandato via a seguito di una molestia, ha prima ucciso Maria Rus, che viveva poco lontano. E poi è tornato indietro per ammazzare l'altra connazionale che lo aveva allontanato.

Cosa è successo la notte del duplice femminicidio di Naro

Per il duplice femminicidio di Naro, avvenuto nella notte tra il 4 e il 5 gennaio, è stato arrestato il 24enne romeno Omar Edgar Nedelkov, connazionale delle due vittime Maria Rus (54 anni) e Delia Zarniscu (58 anni). Il giovane, sottoposto a fermo per omicidio e vilipendio di cadavere, era noto ai carabinieri e alla procura della Repubblica di Agrigento: nel recente passato era stato infatti indagato per il furto ai danni della ditta agricola del paese dove lavorava e di aver anche dato alle fiamme una delle serre dell’azienda.

La ricostruzione: cosa è successo quella notte

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori anche grazie alla «grande collaborazione offerta dalla comunità romena, composta da lavoratori e lavoratrici che vivono da anni in Italia», Nedelkov e un connazionale 50enne la sera dei due omicidio avevano cenato da Zarniscu, ma erano stati allontanati quando il 24enne aveva molestato la padrona di casa. Durante la cena, prima che la situazione degenerasse, i tre avevano parlato di Rus, separata dal marito. Mandato via dall’abitazione di Zarniscu in via Vinci, Nedelkov si è diretto verso la casa di Rus in vicolo Avenia, distante appena 150 metri. La donna ha aperto al connazionale (rimasto intanto da solo), che probabilmente ubriaco l’ha aggredita, uccidendola a botte per poi dare fuoco all’abitazione utilizzando la poltrona che c’era nel salone di ingresso. Spetterà all’autopsia stabilire se la donna abbia subito o meno un abuso sessuale. Poi Nedelkov è tornato in via Vinci, dove ha trucidato Zarniscu, spaccandole in testa tutto quello che ha trovato: piccoli mobili, suppellettili, arredi.