È morta Tullia Zevi, aveva 92 anni

Redazione
22/01/2011

Tullia Zevi era una delle personalità più note e autorevoli dell’ebraismo italiano. È morta il 22 gennaio a Roma, a...

Tullia Zevi era una delle personalità più note e autorevoli dell’ebraismo italiano. È morta il 22 gennaio a Roma, a 92 anni. Zevi è stata a lungo presidente dell’Unione delle comunità ebraiche italiane. Durante la sua presidenza fu firmata l’intesa delle comunità ebraiche con lo stato italiano. Nel 1992 l’allora presidente della Repubblica, Oscar Luigi Scalfaro, le assegnò il titolo di Cavaliere di Gran Croce, la massima onorificenza italiana.
Giornalista e scrittrice, di famiglia antifascista, Zevi era discendente di una famiglia della borghesia ebraica, quando in Italia furono promulgate le leggi razziali era in Svizzera, in vacanza con la famiglia. Si trasferì in Francia, dove alla Sorbona di Parigi la Zevi proseguì gli studi filosofici cominciati all’università di Milano.
Ma neanche in Francia la famiglia Zevi si sentiva al sicuro e quando si preannunciò l’inizio della guerra, emigrò negli Stati Uniti. A New York frequentò i circoli antifascisti e cominciò la professione di giornalista.