Eau de Gaga

Daria Simeone
27/01/2011

Il primo profumo della Lady: essenza di sangue e sperma.

Non c’è niente che Lady Gaga non possa fare. Ha indossato un avvolgente abito di carne agli ultimi Mtv Award, si è agitata sul palco ricoperta di sangue, ha decapitato a morsi un pupazzo di Babbo Natale che le era stato lanciato durante un concerto (guarda la gallery delle provocazioni di Gaga). Ma il suo talento nel mettere alla prova anche gli stomaci più forti, sta per superare ogni limite.
La cantante, infatti, si è messa alla prova con la cosmesi, progettando il primo profumo che porterà la sua firma. Secondo quanto anticipato da Women’s Wear Daily, verrà lanciato nella primavera del 2012 con il nome di Monster e conterrà essenze di sangue e sperma.  

Provocazione in stile Gaga

Prima di lei altre pop star hanno realizzato le loro fragranze: Britney Spears, Mariah Carey, Beyonce, Avril Lavigne, Gwen Stefani, Hilary Duff. Prodotti mai sorprendenti, ma nemmeno disgustosi. Questo Monster partorito dalla brillante Gaga, invece, promette davvero di stupire: «Voglio che il mio profumo odori di sangue e sperma», avrebbe annunciato la biondina senza mezzi termini.
UN PROFUMO RICERCATO. Secondo Fashionista.com, che ha ripreso la notizia, la cantante avrebbe già chiesto all’azienda che produrrà il profumo di reperire le due ricercate essenze. A rivelare le cattive intenzioni di Lady Gaga sono stati proprio i tecnici di laboratorio assoldati per realizzare la fragranza da Coty Inc, una delle industrie di bellezza più grandi del mondo, con cui la Germanotta ha firmato un contratto lo scorso settembre per un’intera linea di fragranze. La scelta del nome è caduta su quel Monster che ha già dato il titolo al suo ultimo tour e ai suoi stessi fan, che lei chiama “mostriciattoli”.

Il target? Vampiri e sex addicted

«Sangue combinato con sperma? Immaginiamo che un Bad Romance (come recita il nome del sesto singolo pubblicato dalla cantante) odori proprio di questo», ha commentato il sito gawker.com, uno dei tanti su cui la notizia è rimbalzata generando migliaia di commenti perplessi. Il Daily Telegraph ipotizza addirittura che il target di mercato possa essere composto da «vampiri e sex addicted», mentre una buona fetta della galassia web oscilla tra la speranza che la notizia sia falsa e la certezza che si tratti soltanto di una trovata di marketing in pieno stile Gaga.
HOURANI, IL PRECURSORE. In ogni caso, per quanto scioccante e disgustosa, l’idea della Lady non è del tutto originale. Già lo stilista giordano Rad Hourani, che ha recentemente creato un profumo per Six Scents, aveva dichiarato che lo sperma era stata una sua fonte di ispirazione. Non resta che aspettare il 2012 per scoprire quanto costerà odorare di liquidi corporei altrui. Ma certificati da una super star.