Economist, Fixit più probabile di Grexit

Redazione
24/08/2012

L’Eurozona appare più a rischio ‘Fixit’ che ‘Grexit’, ipotesi per cui,  prima della Grecia, è più probabile che sia la...

Economist, Fixit più probabile di Grexit

L’Eurozona appare più a rischio ‘Fixit’ che ‘Grexit’, ipotesi per cui,  prima della Grecia, è più probabile che sia la Finlandia ad abbandonare la valuta europea.
Lo ha scritto l’Economist, ricordando le dichiarazioni del ministro delle Finanze di Helsinki Jutta Urpilainen, che non ha intenzione di pagare i debiti dell’Eurozona («non ci impiccheremo per l’euro a qualsiasi prezzo»), e del suo collega degli Esteri Erkki Tuomioja, che ha parlato di ‘piano B’ già pronto in caso di smantellamento dell’euro.
In caso di mutualizzazione del debito greco, ipotizza il settimanale, la Finlandia potrebbe essere tentata di uscire dall’Eurozona.
PAESE INTERESSATO A USCIRE DALL’EURO. L’Economist scrive che la Finlandia potrebbe avere interesse a farlo: «Le sue banche, contrariamente a quelle francesi e tedesche sono poco esposte» nelle aree a rischio. «La sua economia è meno integrata rispetto ad altri paesi nordici» virtuosi come i Paesi Bassi.
BASSA IMPORTAZIONE VERSO L’EUROZONA. «Solo il 31% delle sue esportazioni vanno nei paesi dell’Eurozona», meno di quelle dalla Gran Bretagna. Infine, cinque dei suoi sette mercati principali sono fuori dall’Eurozona: «Il suo principale fornitore è la Russia, e il suo maggiore cliente è la Svezia, la cui economia cresce più in fretta di quella finlandese. Anche la Norvegia sta facendo meglio» conclude l’Economist.