Redazione

Edenred acquista l’italiana Easy Welfare: nasce un big dei servizi ai dipendenti

Edenred acquista l’italiana Easy Welfare: nasce un big dei servizi ai dipendenti

La multinazionale francese del welfare aziendale si allarga in Italia incorporando l’esperienza di una società che ha generato un fatturato di 11 milioni di euro.

30 Maggio 2019 22.55

Like me!

Edenred mette a segno un bel colpo: la multinazionale francese dei buoni pasto e delle soluzioni di welfare, infatti, ha concluso l’acquisizione di Easy Welfare, uno dei principali operatori italiani del settore. Un passo ulteriore, quindi, per rinforzarsi sul mercato del welfare aziendale, incorporando l’esperienza di una società che lo scorso anno ha generato un fatturato di 11 milioni di euro da oltre 700 clienti aziendali e 600.000 beneficiari. «Siamo felici di accogliere nella nostra grande famiglia Easy Welfare», ha commentato l’amministratore delegato di Edenred Italia, Luca Palermo, «ora i dipendenti che utilizzano le soluzioni Easy Welfare potranno accedere alla più grande rete di spendibilità italiana, composta da oltre 20.000 merchants e partner, mentre noi potremo avvalerci dell’expertise unica in Italia del gruppo fondato da Federico».

LA MISSION DI EDENRED

Con questa operazione, Edenred vuole diventare arrivare a essere il partner unico delle aziende per tutto quello che riguarda welfare, mobilità, incentivazioni e buoni pasto, in grado di supportare le aziende nell’ideazione e creazione di soluzioni personalizzate per un miglior bilanciamento del tempo casa-lavoro e, al contempo, ottenere più benessere per le persone e produttività lavorativa. «L’unione di due eccellenze», prosegue Palermo, «crea un valore maggiore della semplice somma degli addendi: il mondo del welfare sta crescendo esponenzialmente perché finalmente le aziende hanno compreso come il benessere delle proprie persone sia un valore universale».

INTEGRAZIONE GRADUALE

Easy Welfare ha sede a Milano. Dal 2006 sviluppa soluzioni per sostenere il potere d’acquisto e favorire un maggior equilibrio tra vita lavorativa e personale dei dipendenti. «Entrare in Edenred è stata una scelta ponderata», ha commentato Federico Isenburg, il fondatore della società, «l’integrazione sarà graduale e garantirà a clienti e collaboratori una transizione ottimale, che salvaguardi le specificità e arricchisca le relazioni in essere tra le parti».

IL WELFARE AZIENDALE IN ITALIA

Anche in Italia, il mercato del welfare aziendale è in espansione: queste integrazioni non monetarie alla retribuzioni hanno successo perché sono vantaggiose a livello fiscale per le aziende e i collaboratori. Intanto, l’esigenza di servizi alle persone, come asili nido, baby sitter e badanti, è in costante incremento: anche in fase recessiva, a fronte di una perdita dell’11,9% di posti di lavoro, è stato registrato un incremento del 9% nel settore dei servizi alle persone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *