Chi è Ekrem Imamoglu, il nuovo sindaco di Istanbul

Chi è Ekrem Imamoglu, il nuovo sindaco di Istanbul

01 Aprile 2019 17.43
Like me!

Non ha alzato la voce neppure mentre proclamava di aver espugnato Istanbul. E quando i suoi sostenitori hanno festeggiato intonando lo slogan dei kemalisti, "siamo i soldati di Ataturk", lui li ha subito placati: «Voglio essere il sindaco di tutti, a prescindere dalla cultura, dall'etnia e dalla religione. E mi aspetto da voi lo stesso rispetto». Ekrem Imamoglu è un turco tranquillo. L'uomo che ha rovesciato i pronostici in una sfida impari per notorietà, potere economico e copertura mediatica, anche nella vittoria non ha perso il suo aplomb.

LEGGI ANCHE: Le elezioni in Turchia sono state una doccia fredda per Erdogan

NATO SUL MAR NERO COME ERDOGAN

Unica concessione all'ansia, un fazzoletto per tamponarsi nervosamente il volto. Un quarto di secolo dopo, si accomoda così sulla poltrona da cui partì l'ascesa di Recep Tayyip Erdogan, e l'opposizione turca già sogna di vedergli sfilare anche quella di presidente, in un futuro magari non troppo lontano. Al Sultano lo accomunano intanto le radici nel Mar Nero – Imamoglu è nato 49 anni fa a Trebisonda – e un passato da calciatore dilettante. Dirigente sportivo nel club della sua città, è da trent'anni un istanbuliota d'adozione.

VITTORA SULLA LEVA DELLA CRISI ECONOMICA

Sposato con tre figli, dopo la laurea in amministrazione finanziaria ha guidato l'azienda edile di famiglia. Poi è arrivata la politica per i repubblicani del Chp, con tanto associazionismo di base a Beylikduzu, la municipalità alla periferia europea della megalopoli sul Bosforo che ha amministrato negli ultimi cinque anni. «Oggi gli elettori di Istanbul sono scontenti», aveva detto alla vigilia del voto, spiegando di voler vincere con il sostegno di tutti, per poi governare con tutti. L'opposto di un leader divisivo come Erdogan, ma anche di quel Muharrem Ince che la scorsa estate lo sfidò alle presidenziali. Volto e stile nuovi, che complice il malcontento per la crisi economica hanno saputo fare breccia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *