La mappa delle elezioni regionali 2019 in Abruzzo

La mappa delle elezioni regionali 2019 in Abruzzo

09 Febbraio 2019 18.43
Like me!

Domenica 10 febbraio si vota in Abruzzo per eleggere il nuovo governatore e per il rinnovo del Consiglio regionale. Le urne aprono alle 7 per chiudere poi alle 23. Subito dopo è previsto lo spoglio delle schede. Quattro i candidati, con Lega, Partito democratico e Movimento 5 stelle pronti a contendersi l'intera posta in palio. In Abruzzo inoltre si vota con un sistema proporzionale che prevede una soglia di sbarramento del 4% per le liste non coalizzate e del 2% per quelle in coalizione.

LEGGI ANCHE: La guida completa alle elezioni regionali 2019 in Abruzzo

DOVE IL QUARTIER GENERALE DEI PARTITI

Se la Regione ha allestito la sala stampa nella sede della Giunta regionale a Palazzo Silone all'Aquila, i candidati sono pronti a seguire lo spoglio nei rispettivi comitati a Pescara. Il centrodestra ha allestito il proprio quartier generale alla sede in corso Vittorio Emanuele II. Per il centrosinistra è stato allestito uno spazio al Museo delle Genti d'Abruzzo, in via delle Caserme. Il MoVimento 5 Stelle ha invece scelto la sede del comitato regionale di via Nicola Fabrizi. Scelta diversa per la Lega: il partito di Salvini ha fissato il quartiere generale per le operazioni di spoglio in un comitato che si trova all'uscita del casello autostradale della A-14 Teramo-Giulianova-Mosciano Sant'Angelo. Si tratta di una location strategica dato che di lì passa il collegamento con L'Aquila e Pescara.

CHI SONO I CANDIDATI DELLE REGIONALI IN ABRUZZO

Sono quattro invece i candidati alla presidenza per 15 liste e 428 aspiranti consiglieri per 29 poltrone. A contendersi il ruolo di governatore sono per il M5s l'avvocata 41enne di Chieti Sara Marcozz; il senatore 52enne di Fratelli d'Italia Marco Marsilio per la coalizione di centrodestra (Lega, Forza Italia, Udc-Dc-Idea e Azione Politica); Giovanni Legnini, avvocato di 60 anni ed ex vice presidente del Csm e sottosegretario all'Economia, per il centrosinistra (Partito democratico, Legnini Presidente, Abruzzo Insieme, Avanti Abruzzo, Abruzzo in Comune, +Abruzzo, Progressisti per Legnini, Centristi per l'Europa-Solidali e popolari); il 47enne avvocato di Alba Adriatica Stefano Flajani corre infine per CasaPound.

I SONDAGGI DELLE ELEZIONI REGIONALI IN ABRUZZO

Attualmente sembra essere il candidato del centrodestra in netto vantaggio su tutti gli altri. Marsilio è infatti attestato intorno al 40% delle preferenze. A seguire il M5s con la candidata Marcozzi con un presunto tesoretto del 32-38%. Leggermente defilato Legnini per il centrosinistra dato tra il 20% e il 26%. Sembrerebbe fuori dai giochi Flajani di CasaPound.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *