Elezioni, Orlando: «Il 90% del Pd è contro un governo con M5s o centrodestra »

Redazione
07/03/2018

Andrea Orlando ha escluso la possibilità che il Pd possa prendere parte a un governo con il Movimento 5 stelle...

Elezioni, Orlando: «Il 90% del Pd è contro un governo con M5s o centrodestra »

Andrea Orlando ha escluso la possibilità che il Pd possa prendere parte a un governo con il Movimento 5 stelle oppure con il centrodestra: «Il 90% del gruppo dirigente del partito è contrario. Il referendum non serve, c'è già stato. Siamo al 18%, un solo punto sopra la lega di Salvini».

LE RICHIESTE RIVOLTE A RENZI. Secondo il ministro della Giustizia, nella direzione convocata per lunedì 12 marzo è necessaria un'analisi della sconfitta e che Matteo Renzi renda le sue dimissioni «vere, operative ed effettive, in maniera inequivocabile».

GESTIONE COLLEGIALE DELLE CONSULTAZIONI. Questa, almeno, è la linea che emerge dalla riunione dell'area del Pd che fa capo allo stesso Orlando. Per la gestione del partito nella fase post voto e in vista di un nuovo congresso, la sua "corrente" chiede una gestione «collegiale» e una delegazione «pluralista» per le consultazioni al Quirinale.

EMILIANO? RAPPRESENTA IL 10%. Soltanto Michele Emiliano, ha aggiunto Orlando, si è detto favorevole a un accordo con i pentastellati. Ma il governatore della Puglia «ha ottenuto al congresso il 10%» dei consensi. Dunque, è il ragionamento, la sua posizione non può rappresentare quella dell'intero Pd.

È stata una mossa brillante dal punto di vista comunicativo spostare il dibattito interno del Pd sul tema delle…

Geplaatst door Andrea Orlando op woensdag 7 maart 2018

«È stata una mossa brillante dal punto di vista comunicativo spostare il dibattito interno del Pd sul tema delle alleanze», ha ribadito Orlando su Facebook, «anzi sull'alleanza con i 5stelle, oscurando così il tema del risultato elettorale. La discussione tuttavia mostra la corda. La maggioranza, tutta, esclude questa ipotesi. Quindi quasi il 70% del Pd. L'area politica che mi ha sostenuto al congresso ha escluso la possibilità di un governo con i 5 stelle, così come con il Centrodestra, quindi si aggiunge un ulteriore 20% del Pd».

[mupvideo idp=”5746768390001″ vid=””]