L'analisi dell'Istituto Cattaneo sulle Regionali in Basilicata 2019

L’analisi dell’Istituto Cattaneo sulle Regionali in Basilicata 2019

25 Marzo 2019 14.31
Like me!

Le elezioni regionali in Basilicata hanno prodotto un «risultato storico per il centrodestra». La rilevazione è basata su una prima analisi del voto da parte dell'Istituto Cattaneo. La coalizione ha ottenuto il suo miglior risultato nelle elezioni regionali dal 1995 ad oggi, superando il 42% dei consensi.

DAL SUCCESSO DEL CDX AL CROLLOLO DEL CSX

Un successo che va attribuito soprattutto alla crescita della Lega, che cinque anni fa addirittura non si era presentata. Da allora il centrodestra ha raddoppiato i propri consensi. In maniera speculare, è storico anche il risultato per il centrosinistra che in Basilicata raccoglieva mediamente il 56% dei consensi: in cinque anni li ha praticamente dimezzati passando dal 62,7% al 33,3%: un dato che riflette sia fattori contingenti (legati alle vicissitudini giudiziarie del governatore uscente) sia strutturali, come lo slittamento di un numero consistente di voti verso il centrodestra e il M5s.

IL M5S MIGLIORA IL RADICAMENTO NEL TERRITORIO

Per quanto riguarda il M5s, infine, se è vero che rispetto alle politiche ha perso moltissimi voti, confermando l'andamento «a fisarmonica dell'elettorato cinquestelle», le elezioni del 24 marzo hanno dato anche un segnale positivo, visto che nel 2013 il M5s alle regionali lucane raccolse meno della metà dei voti. «Il che indica», ha scritto l'Istituto nell'analisi curata da Marco Valbruzzi, «non solo una crescita di voti, ma anche un progressivo radicamento del M5s in Basilicata: un fenomeno in controtendenza rispetto a quanto osservato nelle regionali dei mesi scorsi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *