I risultati delle elezioni comunali 2019 in Sardegna

A Cagliari ha vinto Truzzu del centrodestra. A Sassari ballottaggio tra Brianda del centrosinistra e Campus (civica). Alghero ha scelto Conoci (cdx). Eletto il primo sindaco leghista della regione.

16 Giugno 2019 22.35
Like me!

Cagliari nelle mani del centrodestra, e senza nemmeno aspettare la conferma dei ballottaggi. È questo uno dei verdetti più importanti emersi dai risultati delle elezioni comunali in Sardegna. Dopo otto anni, dunque, la città è tornata a destra, come era accaduto ininterrottamente dai primi Anni 90 con Mariano Delogu prima ed Emilio Floris poi, sino al successo, nel 2011, dell’allora 35enne Massimo Zedda, riconfermato nel 2016 al primo turno. A Cagliari si è tornati a votare, con due anni d’anticipo, perché lo stesso Zedda, candidato presidente del centrosinistra alle Regionali di febbraio 2019, ha optato per il seggio in Consiglio regionale dimettendosi dalla carica di sindaco.

ANCHE ALGHERO AL CENTRODESTRA

Nella giornata del 16 giugno si è votato per l’elezione del sindaco in 28 Comuni sardi, tra i quali anche Sassari – dove si va alla sfida tra centrosinistra e liste civiche al secondo turno – e Alghero, che ha virato a destra. Quasi 400 mila elettori, suddivisi in 482 sezioni, sono stati chiamati alle urne per la terza volta dall’inizio dell’anno dopo le Regionali di febbraio e le Europee di fine maggio.

AFFLUENZA AL 55,3%, IN NETTO CALO

L’affluenza è stata del 55,3%, in netto calo rispetto alla tornata precedente (63,1%). Tre le città con popolazione superiore ai 15 mila abitanti, che quindi potrebbero andare all’eventuale ballottaggio fissato per il 30 giugno, ci sono anche Monserrato e Sinnai, entrambe facenti parte della Città metropolitana di Cagliari.

LO SCRUTINIO IN DIRETTA

12.16 -GHIRRA PRONTA A CHIEDERE IL RICONTEGGIO

«Chiederemo il riconteggio. Ci sono 80 voti per il ballottaggio. Serve prudenza per valutare cosa succederà nei prossimi giorni: ci sono 1.300 schede nulle e oltre 20 contestate» Lo ha dichiarato Francesca Ghirra, candidata del centrosinistra a Cagliari, poco prima della conferenza stampa convocata dopo la sconfitta elettorale contro il candidato del centrodestra Paolo Truzzu.

10.25 – TRUZZU SINDACO DI CAGLIARI

Paolo Truzzu, consigliere regionale di Fratelli d’Italia, è il nuovo sindaco di Cagliari. Il candidato del centrodestra ha vinto al primo turno – quando manca ancora solo una sezione sulle 174 – con il 50,19%: battuta la candidata del centrosinistra Francesca Ghirra – assessora uscente all’Urbanistica – che si è fermata al 47,47%. Il terzo candidato, Angelo Cremone (lista Verdes), ha ottenuto il 2,10%. Era assente il M5s. Truzzu è arrivato dopo le 10 del mattino nel quartier generale dove è stato festeggiato come nuovo sindaco.

8.20 – ALGHERO È ANDATA UFFICIALMENTE AL CENTRODESTRA

Mario Conoci (Partito Sardo d’Azione) è il nuovo sindaco di Alghero. Il candidato del centrodestra, con il 53,1% delle preferenze, ha sconfitto il sindaco uscente Mario Bruno del centrosinistra, che si è fermato al 31,9%, mentre il candidato del Movimento 5 stelle, Roberto Ferrara, ha ottenuto il 14,98%. Ad Alghero l’affluenza è stata del 58,6%, in calo rispetto alle precedenti Amministrative (63,9).

8 – TRUZZU SEMPRE DAVANTI A CAGLIARI: 50,4%

Quando mancano solo 15 sezioni da scrutinare, alle elezioni comunali di Cagliari resiste in testa il candidato sindaco del centrodestra Paolo Truzzu con il 50,47%, mentre la candidata del centrosinistra, Francesca Ghirra, si attesta al 47,47%. Il terzo candidato, Angelo Cremone (lista Verdes), è al 2,06%. L’affluenza finale nel capoluogo è stata del 51,71%.

7.30 – SASSARI AL BALLOTTAGGIO, AD ALGHERO VINCE CONOCI

Quando sono state scrutinate 82 sezioni su 136, alle elezioni comunali di Sassari è in testa il candidato sindaco del centrosinistra, Mariano Brianda, magistrato, con il 33,86% delle preferenze, seguito dall’ex parlamentare Nanni Campus (30,63%), alla guida di cinque liste civiche, mentre il candidato del centrodestra, Mariolino Andria, si attesta al 16,23% e quello del M5s, Maurilio Murru, al 14,57%. Si va, dunque, al ballottaggio. Ad Alghero, invece, ha vinto il centrodestra. Non è ancora ufficiale perché mancano tre sezioni (50 su 53), ma il candidato sindaco Mario Conoci è saldamente in testa da inizio scrutinio con il 53,03% dei voti. Sconfitto il sindaco uscente Mario Bruno del centrosinistra (31,98%), mentre il candidato del M5s, Roberto Ferrara, si è fermato al 14,98%.

6.30 – A CAGLIARI TRUZZU IN VANTAGGIO

È aumentato il vantaggio del candidato del centrodestra a Cagliari, con 133 sezioni scrutinate su 174: Paolo Truzzu è avanti con il 50,72% (25.345 voti) contro il 47,20 dei voti per l’avversaria di centrosinistra Francesca Ghirra (23.586 voti). Solo il 2,08% per il terzo candidato, Angelo Cremone, dei “Verdes” (1.040 voti). Se fossero confermate queste percentuali, non ci sarebbe neanche bisogno del ballottaggio. A Sassari, con 54 sezioni scrutinate su 136, è invece in vantaggio il candidato del centrosinistra, Mariano Giovanni Agostino Brianda, con il 33,52%, seguito di misura da quello sostenuto da un gruppo di liste civiche, Gian Vittorio Campus (31,01%). Il candidato del centrodestra, Mariolino Andria, è al terzo posto, con il 16,78%.

2.05 – A SASSARI CENTRODESTRA PROBABILMENTE FUORI DAL BALLOTTAGGIO

Con sette sezioni su 137 a Sassari continua a rimanere in testa Nanni Campus (363 voti). Alle sua spalle e Mariano Brianda del centrosinistra (333 voti). Probabilmente fuori dal ballottaggio Mariolino Andria del centrodestra.

1.40 – SORPASSO A CAGLIARI, GHIRRA AVANTI

Primo sorpasso nel lungo scrutinio sardo. La candidata del centrosinistra Ghirra è avanti per soli 33 voti con il 49,4% delle preferenze. Alle sue spalle Truzzu, centrodestra, con il 48,6%. Solo il 2% per il terzo candidato Cremone.

La candidata sindaca a Cagliari per il centrosinistra Francesca Ghirra mentre vota (Ansa).

1.31 – SI ASSOTIGLIA ANCORA IL DISTACCO A CAGLIARI

Con 12 sezioni scrutinate si assottiglia ancora il distacco tra centrosinistra e centrodestra a Cagliari. Truzzu continua a essere avanti, ma con il 49,1% dei voti, seguito da Ghirra al 48,8%.

1.25 – LISTA CIVICA AVANTI A SASSARI

Con cinque sezioni scrutinate a Sassari è sorpasso tra Nanni Campus, sostenuto da un gruppo di liste civiche, e Mariano Brianda del centrosinistra. I due sono separati da 3 voti.

1.03 – PRIME SEZIONI ANCHE A SASSARI, BRIANDA (CSX) AVANTI

Primi dati anche da Sassari, con quattro sezioni scrutinate (tre però sono ospedaliere). Avanti il candidato di centrosinistra Mariano Brianda (35,7%). Alle sue spalle la civica di Nanni Campus (31%). Terzo il candidato del centrodestra Mariolino Andria (15,9%).

00.57 – SI RIDUCE IL DISTACCO A CAGLIARI

Altre due sezioni scrutinate a Cagliari: con quattro su 174 Truzzu è al 51,2%, Ghirra al 47,1%.

00.46 – PRIMISSIME SEZIONI SCRUTINATE A CAGLIARI, PAOLO TRUZZU AVANTI

Primissimi dati dal Comune di Cagliari, con le prime due sezioni scrutinate. Al momento risulta in vantaggio il candidato del centrodestra Paolo Truzzu con il 58,3% dei voti (364 quelli contati) sulla sfidante del centrosinistra Francesca Ghiarra (40%, 250 voti).

00.20 – DATO DEFINITIVO DELL’AFFLUENZA: 55,33%

È in calo di circa otto punti l’affluenza. La percentuale dei votanti si è attestata sul 55,3%, rispetto al 63,1% della precedente tornata elettorale per le amministrative. A Cagliari ha votato il 51,7% (60,2% nel 2016) degli aventi diritto, a Sassari il 54,7% (63,8%), mentre ad Alghero il 58,6% (63,9% cinque anni fa). Su base provinciale, nel Nuorese si arriva al il 61,4% (69% nelle elezioni precedenti), nella provincia del Sud Sardegna al 61,6% (69,1% precedente) e in quella di Oristano al 59,3% (64,2%). Nella città metropolitana di Cagliari hanno votato il 52,0% (60,5% nella scorsa tornata) degli aventi diritto, mentre in quella di Sassari il 56,8% (64,2% precedente).

23.28 – A ILLORAI IL PRIMO SINDACO LEGHISTA DELLA SARDEGNA

Tittino Cau è stato eletto come primo sindaco leghista di sempre in Sardegna. A ufficializzarlo è stato il segretario regionale del Carroccio, e deputato, Eugenio Zoffili. «A Illorai, 849 abitanti, piccolo centro del Goceano festeggiamo il primo sindaco leghista in Sardegna, Tittino Cau. È una grande soddisfazione per il nostro movimento».

23.14 – GIÀ ELETTI I PRIMI SINDACI

A urne appena chiuse sono già quattro i sindaci eletti in Sardegna su 28 amministrazioni al voto. Piccoli centri nei quali, già prima della rilevazione dell’affluenza alle 23, si era raggiunto il quorum del 50% utile per eleggere l’unico candidato a primo cittadino del paese. Si tratta dei Comuni di Ortueri nel Nuorese (Francesco Carta), Sorradile nell’Oristanese (Pietro Arca) e Illorai (Titino Sebastiano Cau) e Putifigari (Giacomo Contini) nel Sassarese. A questi si sono poi aggiunti altri cinque sindaci eletti grazie al superamento del quorum: Clara Michelangeli a Onanì e Paolo Ledda a Sarule, in provincia di Nuoro; Renato Melis a Esterzili, Gianluca Serra a Genoni, nel Sud Sardegna; Emanuele Cauli a Magomadas in provincia di Oristano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *