Olanda, i populisti hanno conquistato la maggioranza al Senato

21 Marzo 2019 16.51
Like me!

Trionfo elettorale per i populisti olandesi del "Forum per la Democrazia", guidati da Thierry Baudet: nelle elezioni per il Senato, con il conteggio dei voti al 98,5%, risultano il primo partito e potrebbero conquistare 13 seggi. Uno in più del Vvd guidato dal premier Mark Rutte. Lo riferiscono i media locali. I dati confermano che la coalizione di governo ha perso la maggioranza nella Camera alta del parlamento, potendo contare ora solo su 31 seggi su 75. È bene ribadire che la camera alta verrà votata a maggio dai rappresentanti provinciali eletti il 21 marzo.

EXPLOIT DEI VERDI, PRIMO PARTITO NELLA CAPITALE

Exploit dei verdi: il partito GroenLinks va verso la conquista di 9 seggi in Senato contro i 4 precedenti. Alle elezioni provinciali, da cui dipende la composizione del Senato, i verdi sono largamente la prima formazione ad Amsterdam, con il 26%, ed anche a Utrecht, teatro dell'attacco al tram. Male invece l'altra formazione populista, il Partito delle libertà (Pvv) che passa da 9 seggu a 5. Giù anche i cristiano-democratici del CDA che sono passati da 12 a 9. Resistono invece i laburisti del PvdA che passano da 8 a sette seggi.

BAUDET E LE POSIZIONI SU MIGRANTI E DONNE

Baudet è noto nei Paesi Bassi soprattutto per le sue posizioni controverse sulla migrazione, a ridosso della sparatoria di Utrecht aveva attribuito alle «frontiere aperte» del governo la colpa dell'agguato. Ma non solo. Hanno fatto discutere anche le sue posizioni nei confronti delle donne definite «meno eccellenti e meno ambiziose». In precedenza il Forum per la democrazia aveva partecipato alle legislative del 2017 ottenendo 1,8% e due seggi nella Camera bassa del parlamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *