Elezioni Regionali, Solinas ritira la ricandidatura alla presidenza della Sardegna

Redazione
20/01/2024

Il passo indietro del governatore, indagato per corruzione, è arrivato per «favorire l’unità e la continuità della formula politica di governo»: il suo Partito sardo d’Azione resta nella coalizione di centrodestra, che ora sosterrà compatta il meloniano Truzzu, attuale sindaco di Cagliari.

Elezioni Regionali, Solinas ritira la ricandidatura alla presidenza della Sardegna

Il governatore uscente della Sardegna, Christian Solinas, indagato per corruzione, ha ritirato la candidatura per un nuovo mandato alla guida della Regione Sardegna in vista delle elezioni del 25 febbraio. Contestualmente il Partito sardo d’azione, di cui è segretario, resta nella coalizione di centrodestra che sosterrà in blocco Paolo Truzzu, sindaco di Cagliari e candidato di Fratelli d’Italia. Il Psd’Az ha sciolto la riserva dopo oltre tre ore di riunione: ad annunciare le decisioni è il stato presidente Antonio Moro, che ha letto il documento votato all’unanimità dagli 80 componenti del parlamentino sardista.

Regionali, Solinas ritira la candidatura alla presidenza della Sardegna. Il Partito sardo d’Azione resta nella coalizione di centrodestra.
Christian Solinas (Imagoeconomica).

Il centrodestra si ricompatta così per il meloniano Truzzu

Con il passo indietro di Solinas e quello arrivato poco prima dell’ex assessora ed ex vice presidente della sua giunta Alessandra Zedda, esponente di Forza Italia, tutto il centrodestra si è così ricompattato dietro al nome del meloniano Truzzu, sostenuto anche dalla Lega. «Il consiglio nazionale del Psd’Az, dopo ampio dibattito, ribadito il valore della continuità rispetto al buon governo espresso nell’ultimo quinquennio a guida sardista della Regione e valutato il preminente interesse dei sardi e della Sardegna a vedere completati i percorsi di riforma e i programmi avviati, delibera di confermare, sulla base dei punti programmatici già concordati, l’accordo programmatico con il centrodestra civico e sardista», ha dichiarato Moro. E poi: «Preso atto della generosità di un partito che da oltre un secolo non insegue prebende per sé, ma la costruzione della felicità del popolo sardo, il segretario nazionale Christian Solinas al fine di favorire l’unità e la continuità della formula politica di governo del centrodestra civico e sardista, ha ritirato la propria ricandidatura alla guida della Regione».