Elezioni Usa 2024, com’è andato l’ultimo dibattito tra i candidati repubblicani Nikki Haley e Ron DeSantis

Redazione
11/01/2024

Le primarie dell’Elefantino scattano il 15 gennaio in Iowa. La capitale Des Moines ha ospitato il confronto tra i due principali rivali di Donald Trump. Che, come al solito, ha scelto di non partecipare forte del 60 per cento nei sondaggi.

Elezioni Usa 2024, com’è andato l’ultimo dibattito tra i candidati repubblicani Nikki Haley e Ron DeSantis

Le primarie repubblicane statunitensi cominceranno il 15 gennaio in Iowa. E proprio nello Stato del Midwest si è svolto il quinto dibattito tra il governatore della Florida, Ron DeSantis, e l’ex governatrice della Carolina del Sud, Nikki Haley, i principali rivali di Donald Trump. La Cnn, che ha organizzato il confronto, aveva imposto come “soglia di sbarramento” il 10 per cento delle preferenze in almeno tre sondaggi nazionali o nel solo Iowa. Per cui è stato escluso dal dibattito l’imprenditore Vivek Ramaswamy, senza i requisiti necessari. Chris Christie, quarto nei sondaggi con un misero 3,6 per cento, si è invece tirato direttamente fuori dalle primarie alla vigilia del confronto. Quanto a Donald Trump il tycoon ha preferito come al solito evitare il dibattito televisivo, netto favorito con oltre il 60 per cento delle preferenze nei sondaggi, e si è fatto intervistare in contemporanea da Fox News.

LEGGI ANCHE: Durante la sua presidenza Trump avrebbe ricevuto almeno 7,8 milioni di dollari da governi stranieri

Haley: «Vorrei che Trump fosse su questo palco, è lui quello contro cui sto correndo»

«Mi assicurerò di non consentire in alcun modo a Trump di essere di nuovo presidente degli Stati Uniti», ha detto Christie annunciando il ritiro dalle primarie. Ed è ovviamente a questo che puntano anche DeSantis e Haley: rispetto agli altri quattro eventi precedenti, durante il dibattito si è svolto alla Drake University di Des Moines, durato circa due ore, i rivali di The Donald lo hanno attaccato piuttosto duramente. «Vorrei che fosse su questo palco, è lui quello contro cui sto correndo», ha detto Haley a un certo punto. DeSantis, da parte sua, ha affermato che l’ex presidente «partecipa alle elezioni solo per risolvere i suoi problemi». Aggiustando il tiro, ha parlato poi di accuse infondate per quanto riguarda i fatti di Capitol Hill: ma una condanna durante la campagna elettorale, ha evidenziato, indebolirebbe tutto il Grand Old Party: «Ai democratici piacerebbe molto approfittarne».

Elezioni Usa 2024, com’è andato l'ultimo dibattito tra i candidati repubblicani Haley e DeSantis. Ancora assente Trump.
Donald Trump in Iowa (Getty Images).

DeSantis-Haley: lo scontro su Ucraina, Gaza, economia Usa e immigrazione clandestina

Su altri temi come immigrazione clandestina, tasse e inflazione, DeSantis e Haley hanno fatto a gara a chi mostrava più muscoli. Parlando degli ingressi dal confine col Messico, DeSantis ha detto che con lui presidente «il numero di persone che riceveranno l’amnistia sarà pari a zero», mentre Haley ha sottolineato che gli Stati Uniti «devono deportare» gli immigrati clandestini. Sul tema della guerra in Ucraina, il governatore della Florida ha detto che Haley compie l’errore di pensare che gli Usa abbiano «risorse illimitate», accostandola a Joe Biden. L’ex governatrice della Carolina del Sud ha risposto criticando l’enorme cifra di 150 milioni di dollari spesa dal rivale per la campagna elettorale, che non è riuscita a soddisfare le alte aspettative. Per quanto riguarda il conflitto in Medio Oriente, lo scontro tra i due è arrivato sul futuro di Gaza. DeSantis ha affermato che non metterà in discussione Israele sulla possibilità, paventata da alcuni membri del gabinetto di guerra, di allontanare in massa i palestinesi dalla Striscia. Attaccando poi Haley, che adesso esclude la soluzione a due Stati, dopo averla sostenuto quando era rappresentante permanente alle Nazioni Unite.

Elezioni Usa 2024, com’è andato l'ultimo dibattito tra i candidati repubblicani Haley e DeSantis. Ancora assente Trump.
Ron DeSantis e Nikki Haley (Getty Images).

Trump: «La Borsa sta salendo perché sono in testa su Biden in tutti i sondaggi»

Nel corso del dibattito, i due partecipanti hanno passato gran parte del tempo ad attaccarsi a vicenda. DeSantis ha presentato Haley come una candidata debole e poco conservatrice. In risposta, è stato accusato più volte di mentire e di essere «disperato», perché conscio di non poter vincere. La vittoria, ad ogni modo, è altamente improbabile anche per Haley, che deve sperare nell’ineleggibilità di Trump per poter poi eventualmente giocarsi la Casa Bianca in un duello con Biden, che sarà il candidato democratico. «Vinceremo nel New Hampshire, anche se nello Stato permettono ai democratici e agli indipendenti di votare alle primarie repubblicane», ha dichiarato The Donald a Fox News. Citando poi i sondaggi che danno Haley a soli sette punti di distanza in Carolina del Nord, ha affermato: «Ho vinto due volte in questo grande Stato, ce la farò anche questa volta». E poi: «Penso che i mercati crolleranno se non vinco le elezioni. L’economia è in una situazione terribile, ma la Borsa sta salendo perché sono in testa su Biden in tutti i sondaggi».

LEGGI ANCHE: Desecretata la lista dei contatti di Jeffrey Epstein: ci sono Donald Trump, Bill Clinton e Michael Jackson