Enel, obiettivo riduzione del debito a 43 miliardi

Redazione
23/08/2012

L’amministratore delegato di Enel, Fulvio Conti, non ha dubbi sull’obiettivo di ridurre il debito a 43 miliardi nel 2012. «Lascio a...

L’amministratore delegato di Enel, Fulvio Conti, non ha dubbi sull’obiettivo di ridurre il debito a 43 miliardi nel 2012. «Lascio a lei dire se siamo simpatici o anticipatici ma siamo affidabili e la cosa la manteniamo». Così, nel corso di una conferenza stampa al Meeting di Rimini, ha risposto il manager a chi gli chiedeva se la sua azienda conferma per il 2012, cosa messa in dubbio da un report di una banca internazionale.
ENEL: CONTI, CONFERMIAMO OBIETTIVO RIDURRE DEBITO A 43 MLD. A margine di una conferenza stampa al Meeting di Rimini, Conti ha poi replicato a chi gli chiedeva come riuscire a rispettare l’obiettivo di riduzione del debito. “C’é un primo semestre – ha osservato – in cui si pagano dividendi, imposte e flussi straordinari di pagamenti che nella seconda parte dell’anno non ci sono. Applicando questi flussi di cassa normali dovremmo raggiungere l’obiettivo”. Il numero uno di Enel ha poi toccato altri temi come quello delle dismissioni (“non pensiamo di farne altre” dopo l’Irlanda), quello di Marcinelle Energie (“stiamo valutando la cessione di una quota”), e quello dell’emissione di nuovi bond. “No – ha replicato a chi gli chiedeva se ve ne siano all’orizzonte – siamo tranquilli” se ci staranno opportunità di emissioni che siano “appetibili le prenderemo in considerazione”.