Da Mtv al Grande Fratello vip: Silvestrin si racconta

Da Mtv al Grande Fratello vip: Silvestrin si racconta

11 Novembre 2018 10.00
Like me!

Dai fasti di Mtv, di cui è stato il primo vj italiano, a programmi musicali come Sonic fino al grande cinema con Gabriele Muccino e Michele Placido. Poi, dopo essere scomparso dalle scene, eccolo riapparire nella casa del Grande Fratello vip, da cui è uscito il 17 ottobre scorso in seguito alla canonica eliminazione (leggi anche: I motivi del flop del Grande Fratello Vip). Una cosa è certa: Enrico Silvestrin, 46 anni, la televisione l'ha masticata fin da ragazzo. E non sembra riconoscersi in quella di oggi, così distante da quella degli Anni 90, ora oggetto di nostalgia generazionale. «La televisione», dice a Lettera43.it, «ora è meno completa. L’offerta è limitata: hai tanto di più ma di poca qualità. La proposta musicale poi si è assottigliata e comprende ormai solo i talent».

DOMANDA. Un programma come Sonic oggi non ha spazio nei palinsesti. Avrebbe ancora un appeal?
RISPOSTA.
Certo che sì, è un problema di approccio ai programmi musicali. Sono convinto che in una realtà satellitare andrebbe benissimo. Oggi con il digitale l’offerta è ampia.

Eppure adesso spopolano i reality.
Sono esperienze in cui lasci fuori il curriculum e il passato. E i cast si assomigliano tutti. Prendiamo il Grande Fratello vip: potevo essere una sorta di piacevole anomalia nel gioco. In questa edizione probabilmente mancano le dinamiche all’interno del gruppo. Se molta gente affronta il Grande Fratello pensando di andare in vacanza, è certo che non accadrà nulla di interessante.

A proposito, come sta andando la "convalescenza" post Gf?
Sto cercando di recuperare il sonno perso. Del resto sto bene e sono incuriosito da ciò che accade nella c

Quanta realtà c’è dietro la porta rossa?
A me nessuno ha dato indicazioni su cosa fare. Più che altro ti viene imposto un codice di comportamento. Se qualcuno ha preso accordi fuori non saprei.

Sicuramente all'interno il trash non manca. Cosa pensa di questa deriva televisiva?
Lo scopo del format è semplice: incuriosire lo spettatore incollandolo allo schermo. Sicuramente se non fai nulla in un reality risulti anonimo.

Ha fatto molto discutere l'ingresso di Fabrizio Corona.
Catapultare un personaggio come Fabrizio nella casa equivale a un elettroshock per rianimare alcuni personaggi. Poi è vero, mancano i contenuti.

Lei in diretta ha raccontato anche le enormi difficoltà professionali vissute negli ultimi anni. Cosa o chi l'ha ostacolata?
Per non sbagliare, mi sono accusato da solo. Poi se ci sono altre corresponsabilità non saprei e francamente neanche mi interessa cercarle. Riparto da me, resettando e riavviando la mia carriera. Spero di ricercare la mia dimensione.

Sente ancora i suoi colleghi di Mtv?
Certo! Su tutti direi con Francesco Mandelli e Paola Maugeri. Ho incontrato Andrea Pezzi recentemente. Anche se i nostri percorsi professionali si sono separati, abbiamo fatto parte di una grande famiglia, e il passato non si cancella.

Dal passato al futuro: ha qualche progetto?
Il grande Fratello mi è servito per raccogliere qualcosa, a breve si vedrà. Oggi non posso svelare nulla, ma qualcosa bolle in pentola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *