California, Epic Games vince la causa contro Google

Redazione
12/12/2023

La società del popolare gioco Fortnite aveva fatto causa al colosso accusandolo di monopolio. Il fondatore Tim Sweeney su X: «Vittoria!»

California, Epic Games vince la causa contro Google

Epic Games, celebre casa di gaming e produttrice di giochi come Fortnite, ha vinto la causa contro Google. Oggetto del contendere il monopolio che il colosso statunitense eserciterebbe sul mercato delle app. Un tribunale in California ha stabilito all’unanimità che il colosso «sta abusando del suo monopolio sul mercato delle app, a scapito degli sviluppatori». I giurati si sono pronunciati a favore di Epic Games per tutti i capi d’accusa. La società aveva accusato Google di aver agito per eliminare i concorrenti e di aver imposto agli sviluppatori di app tariffe indebitamente elevate, fino al 30 per cento.

Google ricorrerà in appello: «Difenderemo il sistema Android». E ora trema anche Apple

«Vittoria contro Google!», ha scritto su X il fondatore di Epic Games, Tim Sweeney. «Dopo quattro settimane di testimonianze dettagliate», ha affermato il 53enne, «i giurati si sono pronunciati contro il monopolio di Google Play su tutti i fronti. Grazie a tutti per il vostro supporto! Fortnite gratis!». Google dal canto suo ha dichiarato che ricorrerà in appello. «Continueremo a difendere il modello commerciale di Android e rimarremo profondamente impegnati nei confronti dei nostri utenti, dei nostri partner e del più ampio ecosistema Android», ha commentato Wilson White, vicepresidente degli affari governativi e delle politiche pubbliche di Google. La sentenza segna una sorprendente sconfitta per Google, che insieme ad Apple gestisce uno dei più grandi app store del mondo. Se la sentenza sarà confermata, potrà potenzialmente dare agli sviluppatori un maggiore controllo sulle modalità di distribuzione delle loro applicazioni e sul modo in cui ne traggono profitto.