Erdogan: «Se Israele colpisce Hamas in Turchia subirà conseguenze molto gravi»

Redazione
06/12/2023

Il capo dello Shin Bet aveva affermato che Tev Aviv intende eliminare gli alti dirigenti dell'organizzazione palestinese ovunque si trovino. L’Idf: «Scoperto uno dei maggiori depositi di armi a Gaza». Razzi dalla Striscia, sirene di allarme nei kibbutz vicini al confine. Gli aggiornamenti sulla guerra in Medio Oriente.

Erdogan: «Se Israele colpisce Hamas in Turchia subirà conseguenze molto gravi»

«Se osano fare una mossa del genere contro la Turchia, pagheranno un prezzo tale che non saranno più un grado di riprendersi». Lo ha dichiarato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, in riferimento alle dichiarazioni di Ronen Bar, capo dello Shin Bet, secondo cui i servizi segreti di Israele hanno ricevuto istruzione di eliminare i dirigenti di Hamas ovunque si trovino. Compresa, dunque, la Turchia. «Tutti al mondo sono consapevoli del progresso della Turchia a livello di intelligence e di sicurezza, nessuno dovrebbe dimenticarlo», ha aggiunto Erdogan, secondo cui il premier israeliano Benjamin Netanyahu è vicino alla disfatta: «Potrebbe presentarsi sventolando la bandiera bianca. Non sarà in grado di evitare la punizione per le sue azioni, presto o tardi sarà processato e pagherà il prezzo dei crimini di guerra che ha commesso». Alla fine di ottobre, il presidente turco aveva definito «liberatori» che «lottano per proteggere le proprie terre e i propri cittadini» e «non terroristi» i miliziani di Hamas, annunciando la cancellazione di una visita a Tel Aviv a causa della «disumana guerra» contro Gaza.

Erdogan: «Se Israele colpisce Hamas in Turchia subirà conseguenze molto gravi». Gli aggiornamenti sulla guerra in Medio Oriente.
Esplosione a Gaza (Getty Images).

L’Idf: «Scoperto uno dei maggiori depositi di armi di Hamas a Gaza»

L’esercito israeliano ha scoperto uno dei maggiori depositi di armi di Hamas a Gaza nord, vicino a una clinica e a una scuola. Lo fa sapere il portavoce militare, specificando che nel deposito c’erano «centinaia di lancia granate, decine di missili anti tank e di esplosivi, razzi a lunga gittata, granate e molti droni». Tutte le strutture terroristiche, ha spiegato, sono state trovate vicino a edifici civili: «Un’ulteriore prova dell’uso cinico che l’organizzazione terrorista di Hamas fa dei residenti di Gaza usati come scudi umani».

Razzi dalla Striscia di Gaza, sirene di allarme nei kibbutz vicini al confine

Nuova salva di razzi dalla Striscia di Gaza contro Israele: le sirene di allarme sono risuonate nei kibbutz nei pressi del confine. Un razzo è caduto vicino a una fabbrica nel kibbutz Nir Yitzhak, senza fare vittime.

Erdogan: «Se Israele colpisce Hamas in Turchia subirà conseguenze molto gravi». Gli aggiornamenti sulla guerra in Medio Oriente.
Razzo israeliano verso il Libano (Getty Images).

Libano, una persona uccisa in un raid di Israele 

Almeno una persona è stata uccisa e altre due sono rimaste ferite in un attacco israeliano nel sud del Libano. Le forze israeliane hanno confermano bombardamenti dell’artiglieria e dei tank contro obiettivi di Hezbollah e l’operazione di un drone contro una postazione di comando.

Israele progetta di costruire 1.738 case a cavallo della Linea Verde

Il Comitato di programmazione di Gerusalemme ha approvato i piani per la costruzione di 1.738 unità abitative in una zona che a metà si trova oltre la Linea Verde a Gerusalemme Est e per metà al suo interno. Lo scrive l’ong Peace Now: «La collocazione strategica tra gli insediamenti di Givat Hamatos e Har Homa le rende particolarmente problematiche da un punto di vista politico».