Eterni Paperoni

Giuliano Di Caro
23/09/2010

Primo un messicano. Tre americani e tre europei tra i top dieci.

Eterni Paperoni

Rieccola, puntuale come ogni anno, la classifica dei 500 uomini più ricchi del mondo della rivista Forbes. Ai primi dieci posti del ranking, un messicano, tre americani, altrettanti europei,  due indiani e un brasiliano.
Nessuna clamorosa novità. Colpisce però che anche i già faraonici redditi degli statunitensi siano in crescita, nonostante l’onda lunga della Crisi e una zoppicante situazione interna agli Usa. Gli ultimi rilevamenti parlano infatti di un tasso di disoccupazione che si avvicina al 10%.
Il Paperone dell’anno è un messicano, il magnate delle telecomunicazioni Carlos Slim Helu 

Carlos Slim Helu
Con un patrimonio personale di 53,5 miliardi di dollari, il messicano magnate delle telecomunicazioni è l’uomo più ricco del mondo. Vedovo, sei figli, a 70 anni ha raggiunto per la prima volta la cima della classifica.
Bill Gates
54 anni e 53 miliardi di dollari: il fondatore di Microsoft rimane ai piani alti della ricchezza nonostante il ritiro da ruoli operativi. Più del 60% della sua fortuna è però investita fuori dal colosso informatico. Dal 2008 è impegnato a tempo insieme alla moglie Melinda nella filantropia.
Warren Buffett
Presidente e amministratore delegato della holding statunitense Berkshire Hathaway con sede a Omaha, in Nebraska. Buffett, 79 anni, si piazza al terzo posto della classifica con un patrimonio di 47 miliardi di dollari.
Mukesh Ambani
Indiano di Mumbai, Ambani ha ereditato la compagnia petrolifera Reliance Industries, la più grande e redditizia società in India. A 52 anni vanta un patrimonio di 29 miliardi di dollari. Peraltro destinato a crescere ulteriormente, vista l’aggressività della sua azienda, impegnata a rilevare compagnie petrolifere di mezzo mondo.
Lakshmi Mittal
Altro indiano, ma residente a Londra, può contare su 28,7 miliardi di dollari. Ha ereditato la ArcelorMittal, la più grande azienda di acciaio del mondo. 59 anni, è sposato e ha due figli. Vive in una magione da 12 camere da letto a Kensington, tra I quartieri più chic della capitale Britannica.
Lawrence Ellison
Fondatore di Oracle, la più grande azienda mondiale produttrice di software, Ellison ha un patrimonio personale di 28 miliardi di dollari. 65 anni, sposato con due figli, vive in California. La sua fortuna è iniziata nel 1977, anno di creazione della compagnia.
Bernard Arnault
Con i suoi 27,5 miliardi di dollari, il francese è l’europeo più ricco del mondo. 62 anni, parigino, è il signore del lusso. I figli trentenni Antoine e Delphine già siedono nel consiglio di amministrazione di LVMH, l’azienda di famiglia. Ha costruito la città resort per lo sci Le Cheval Blanc a Courchevel, Francia, dove passa ogni Capodanno con la moglie, pianista di professione.
Eike Batista
Il 53enne brasiliano Eike Batista ha fondato numerose aziende, molte delle quali nel settore dell’industria mineraria e del petrolio. Separato con due figli, il self made man di Rio De Janeiro ha accumulato una fortuna stimata sui 27 miliardi di dollari.
Amancio Ortega
Spagnolo, 74 anni, Amancio Ortega ha fondato la catena internazionale di negozi di abbigliamento Zara ed è l’uomo più ricco di Spagna. Sposato con tre figli, il suo patrimonio stimato è di 25 miliardi di dollari.
Karl Albrecht
Il tedesco Karl Albrecht, 90 anni, è il proprietario della catena di supermarket Aldi, tra le maggiori società della grande distribuzione in Europa. Sposato con due figli, possiede un patrimonio stimato sui 23,5 miliardi di dollari. Sta progettando di aprire un punto vendita nella city di New York.