Europa League, vincono Inter e Lazio

Redazione
23/08/2012

I brividi del turno precedente contro l’Haijduk suggeriscono cautela. Ma l’Inter vede vicina la fase a gironi di Europa League...

Europa League, vincono Inter e Lazio

I brividi del turno precedente contro l’Haijduk suggeriscono
cautela.
Ma l’Inter vede vicina la fase a gironi di Europa League dopo
aver battuto giovedì 23 agosto in trasferta 2-0 i romeni del
Vaslui.
Fra una settimana a Milano basterà amministrare il vantaggio,
frutto dei due gol segnati da Cambiasso e Palacio e di una
discreta prestazione, non immune da errori da correggere sin dal
debutto in campionato di domenica 26.
In attesa di inserire la fantasia di Antonio
Cassano
, Stramaccioni ha puntato sul tridente in cui Palacio
è partito largo a sinistra, Milito ha dato il riferimento per le
ripartenze e Sneijder ha cercato lo spazio dove inventare
passaggi filtranti.
LA FIRMA DI CAMBIASSO. Ma il vantaggio è frutto
di un calcio da fermo ed è firmato da Cambiasso, che al 23′
di controbalzo dal limite dell’area infila nell’angolino
un pallone respinto dalla difesa.
Così la partita numero 800 di Zanetti ha un copione simile a
molte precedenti: un po’ terzino e, dopo l’infortunio del
belga, un po’ esterno di centrocampo. Prima
dell’intervallo Palacio ha colpito il palo da due passi.
RADDOPPIO DI PALACIO. Il ritmo dell’Inter è
calato notevolmente e il Vaslui è andato vicino al pareggio con
Varga e Charalambou. Ma con i romeni sbilanciati in attacco, al
29′ Sneijder ha lanciato in contropiede Palacio, abile nello
sfuggire ai difensori e battere il portiere con un diagonale.
Potrebbe essere stata l’ultima partita di Maicon, mentre in
difesa è in arrivo Alvaro Pereira. Il Porto ha infatti
annunciato di aver trovato con l’Inter (che ha ufficializzato
l’arrivo di Gargano in prestito dal Napoli) l’accordo per
la cessione dell’uruguaiano per 10 milioni di euro più bonus
fino a cinque. 

Lazio ok a Maribor: 2-0 al Mura 05

Nel primo impegno ufficiale dell’era di Vladimir Petkovic, la
Lazio non ha fallito e ha trovato il successo per 2-0 contro gli
sloveni del Mura 05 grazie alle reti di Hernanes e Klose.
Nella prima mezz’ora Mauri e compagni sono i padroni di casa
allo stadio Ljudski di Maribor, ma come già mostrato nelle
amichevoli estive faticano a trovare la via del gol. La
superiorità biancoceleste è schiacciante e la squadra romana
trova meritatamente il gol con Hernanes che, ricordando le sue
origini brasiliane, si inventa un gol d’autore dai 30 metri,
sosprendendo Drakovic con un tiro di sinistro che si è infilato
sotto la traversa.
KLOSE CI METTE LA TESTA. Gli sloveni provano a
reagire con Eterovic che ha sfiorato il palo alla sinistra di
Marchetti, ma prima della fine del primo tempo sono i
biancocelesti a mancare il raddoppio prima con Candreva e poi con
capitan Mauri. In avvio di ripresa la musica non cambia, anzi. E
al 14′ gli uomini di Petkovic hanno segnato di testa con
Klose che angola di testa un cross di Konko. Senza rimpianti:
considerando gli avversari e il risultato, sono già con un piede
in Europa League.