Le canzoni in gara all’Eurovision Song Contest 2019

I 42 cantanti e i brani che partecipano alla kermesse di Tel Aviv. Compreso il nostro Mahmood con Soldi vincitrice dell'ultimo festival di Sanremo. 

14 Maggio 2019 17.00
Like me!

Il 14 maggio ha inizio l'Eurovision Song Contest 2019. La kermesse si svolge a Tel Aviv grazie alla vittoria nel 2018 di Netta Barzilai. Il festival rappresenta una “Europa” in senso lato visto che comprende Israele, l'Australia e i tre Paesi del Caucaso: Armenia, Azerbaigian e Georgia.

I partecipanti sono 42, sei dei quali accedono direttamente in finale: Israele padrone di casa, più i cinque fondatori: Regno Unito, Germania, Francia, Italia e Spagna. Una nota: mentre in Italia la vittoria a Sanremo di Alessandro Mahmood, italiano di padre egiziano, ha fatto rizzare le orecchie ai sovranisti, andrebbe ricordato che l’armena Srbuk ha ottenuto successo in Ucraina, la cipriota Tamta è in realtà una georgiana naturalizzata greca, l’Estonia è rappresentata dallo svedese Victor Crone, il francese Bilal Hassani è di origine marocchina, la greca Katerine Duska è una canadese naturalizzata, Ester Penoy è una romena naturalizzata canadese, mentre il sanmarinese Sehrat è un turco.

LEGGI ANCHE: Gioventù bruciata è un buon album ma Mahmood sia più soul

I CANTANTI E LE CANZONI DELLA PRIMA SEMIFINALE

Alla prima semifinale, prendono parte: Cipro con Tamta che canta Replay; D mol dal Montenegro con Heaven; la Finlandia con Darude feat Sebastian Rejman con Look Away; la Polonia con Tulia e la sua Fire of Love (Pali się); la Slovenia rappresentata da Zala Kralj & Gašper Šantl in gara con Sebi; la Repubblica Ceca con Lake Malawi e la sua Friend of a Friend. Poi ancora: Joci Pápai dall'Ungheria e la sua Az én apám; dalla Bielorussia arriva Zena con Like It; dalla Serbia Nevena Božović con Kruna; il Belgio è rappresentato da Eliot e la sua Wake Up; la Georgia con Oto Nemsadze con Keep on Going. L'Australia è rappresentata da Kate Miller-Heidke che presenta Zero Gravity; l'Islanda da Hatari e la sua Hatrið mun sigra; l'Estonia è presente con Victor Crone e la sua Storm; per il Portogallo Conan Osírise la sua Telemóveis; per la Grecia Katerine Duska e la sua Better Love; per San Marino c'è Serhat che canta Say Na Na Na.

I CANTANTI E LE CANZONI DELLA SECONDA SEMIFINALE

Nella seconda semifinale gareggiano: l'Armenia con Srbuk e la sua Walking Out; l'Irlanda con Sarah McTernan che canta 22; la Moldavia con Anna Odobescu e Stay; la Svizzera con Luca Hänni e la sua She Got Me. E, ancora: Carousel rappresenta la Lettonia con That Night; Ester Peony la Polonia con On a Sunday, per la Danimarca Leonora canta Love Is Forever, per la Svezia John Lundvik presenta Too Late for Love; L'Austria partecipa con Pænda e la sua Limits; la Croazia con Roko che canta The dream. Per Malta Michela canta Chameleon; per la Lituania Jurij Veklenko Run propone with the Lions; per la Russia Sergej Lazarev canta Scream. L'Albania è rappresentata da Jonida Maliqi che canta Ktheju tokës; per la Norvegia c'è KEiiNO con Spirit in the Sky; per i Paesi Bassi Duncan Laurence con Arcade. La Macedonia del Nord partecipa Tamara Todevska con Proud e per l'Azerbaigian Chingiz e la sua Truth.

VANNO DIRETTI IN FINALE

Accedono direttamente alla finale il nostro Mahmood con la canzone vincitrice dell'ultimo festival di Sanremo Soldi, Israele con Kobi Marimi e la sua Home, il Regno Unito con Michael Rice e Bigger than Us; la Francia con Bilal Hassani e la sua Roi e infine la Spagna con Miki che canta La venda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *