Fabio Fazio su RaiDue dalla stagione 2019-2020

Fabio Fazio su RaiDue dalla stagione 2019-2020

Il conduttore di Che tempo che fa ha avuto un incontro a Milano, giudicato molto positivo, con il direttore della seconda rete Carlo Freccero.

27 Maggio 2019 15.43

Like me!

Si fa sempre più concreta l'ipotesi del trasloco di Fabio Fazio da RaiUno a RaiDue.

A quanto si apprende, il conduttore di Che tempo che fa ha avuto a Milano un incontro, giudicato molto positivo, con il direttore della seconda rete Carlo Freccero. Sul tavolo c'è già un piano di lavoro per la prossima stagione, che prevede tra l'altro la possibilità che il programma abbia anche un''anteprima' nel preserale. La notizia, che conferma voci che si rincorrevano da mesi, arriva proprio in contemporanea con la diffusione degli ottimi risultati di ascolto di Che tempo che fa. in prima serata su Rai1, domenica 26 maggio ha vinto il prime time con 3 milioni 877 mila spettatori e uno share del 16.32%.

LA TRATTATIVA CON SALINI

Dopo il taglio degli ultimi tre lunedì del suo programma Che fuori tempo che fa e le tensioni politiche legate soprattutto allo stipendio milionario nel mirino della Lega, per il conduttore si è concretizzato l'ipotesi di un trasloco su RaiDue nella prossima stagione. Una soluzione frutto della trattativa che va avanti da tempo con l'amministratore delegato della Rai, Fabrizio Salini.

RAZIONALIZZAZIONE DEI COMPENSI

I due si erano visti il 15 maggio a Milano: un incontro cordiale in cui l'ad ha ribadito la volontà di valorizzare Fazio come «risorsa», pur rivedendo i termini del suo contratto con la Rai (che scade nel 2021) in linea con la razionalizzazione dei compensi prevista dal piano industriale. A rafforzare il possibile passaggio alla seconda rete c'è il rapporto consolidato tra Fazio e il direttore Freccero, che con il conduttore ha condiviso le stagioni gloriose di Quelli che il calcio e di Anima mia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *