L'Agenzia delle Entrate vuole 14,5 milioni da Fabrizio Corona

L’Agenzia delle Entrate vuole 14,5 milioni da Fabrizio Corona

14 Dicembre 2018 12.16
Like me!

L'Agenzia delle Entrate vuole da Fabrizio Corona e dalle sue società circa 14,5 milioni di euro di tasse non versate. La richiesta è emersa da un procedimento davanti alla Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano, che nei mesi scorsi ha confiscato la casa dell'ex fotografo e alcune centinaia di migliaia di euro di contanti. Dagli atti risulta che Corona ha versato negli ultimi anni circa 8 milioni di euro. L'Agenzia delle Entrate, durante un'udienza tecnica di verifica crediti, ha presentato una serie di cartelle esattoriali il cui importo supera per l'appunto i 14 milioni di euro. Il giudice Giuseppe Cernuto, tuttavia, non ha ammesso i crediti vantati dal Fisco nei confronti di Corona, poiché il procedimento in corso riguarda beni confiscati. L'Agenzia delle Entrate, quindi, se vuole tentare di recuperare la somma, deve rivolgersi direttamente all'ex re dei paparazzi, aprendo un procedimento autonomo.

Corona, reduce di una discussa ospitata televisiva al Grande Fratello Vip 3, durante la quale è stato protagonista di un acceso scontro con Ilary Blasi, è tornato al centro dell'attenzione dei media denunciando di essere stato vittima di un'aggressione di gruppo, che sarebbe avvenuta nel Bosco di Rogoredo, nota piazza di spaccio di droga alle porte di Milano. Corona ha pubblicato su Instagram video e foto che lo ritraggono steso su una barella, con la seguente didascalia: «Stasera mi sono recato al Bosco di Rogoredo, patria nazionale dello spaccio italiano, dove anche la polizia si rifiuta di entrare». Secondo la sua stessa testimonianza, sarebbe stato picchiato da un gruppo di spacciatori. Come se non bastasse, in una recente intervista a Radio Uno, Corona ha detto di voler fondare un nuovo movimento e di sentirsi distante anni luce dalle idee del leader della Lega, Matteo Salvini: «Creerò un movimento ideologico, si chiamerà Corona List. Salvini non ha contenuti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *