Redazione

Per Facebook le interazioni con le fake news sono dimezzate dal 2016

Per Facebook le interazioni con le fake news sono dimezzate dal 2016

La numero due del social network a Roma per inaugurare il laboratorio per le competenze digitali: «Il 65% dell’hate speech è stato rimosso».

25 Giugno 2019 14.23

Like me!

«Sappiamo di dover risolvere problemi come l’hate speech e la disinformazione soprattutto nelle elezioni politiche, ma ci siamo impegnati con i fact checkers, nel controllo degli annunci pubblicitari elettorali e questo lavoro ha avuto un impatto. Dal 2016 le interazioni con le fake news sono dimezzate e il 65% del linguaggio d’odio è stato rimosso rispetto al 24% di due anni fa. Abbiamo ancora del lavoro da fare, lanceremo nuovi strumenti», ha detto Sheryl Sandberg, numero due di Facebook, a Roma per inaugurare il laboratorio del social per le competenze digitali.

«IN ITALIA HA COMPETENZE DIGITALI SOLO UNO SU TRE»

«Molte persone hanno difficoltà nel lavoro perché mancano le competenze digitali, in Italia 1 su tre le ha. Binario F è il nostro grande investimento nel paese, vogliamo formare 100 mila persone entro l’anno», ha detto la direttrice finanziaria della società di Menlo Park, a Roma per l’allargamento del laboratorio per la formazione delle competenze digitali che «diventa cinque volte più grande» e dedica una giornata alle Community.

SU FACEBOOK 31 MILIONI DI ITALIANI

«Non siamo così antichi come la città eterna, ma sono onorata di essere qui per mettere insieme persone e community, non c’è un posto migliore di Roma che ha connesso strade e idee», ha aggiunto Sandberg, sottolineando che «su Facebook ci sono 31 milioni di italiani e 27 milioni partecipano alle Community». «Facebook affronta le sfide che affronta tutto Internet, e non è semplice, dobbiamo stare vigili e collaborare con i governi per nuove regole e per la privacy. Siamo determinati ad essere parte della soluzione», ha detto la Sandberg.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *